Cronaca » Dalla città

Lunedì 22 Aprile 2019 - ore 07:36

Si ricorda Modena Liberata. In diretta su Modena Noi Tv

Memoria viva con tante iniziative. Corone a cippi e lapidi, messa, discorsi, pranzo popolare e Festa per tutti il 25

Musiche, incontri, momenti conviviali, libri e film nel programma delle celebrazioni cittadine per la Festa della Liberazione a Modena. Dalla mostra “Il baule del capitano” nella Sala dei Passi perduti del Municipio, alle commemorazioni di lunedì 22 aprile, 74° anniversario della liberazione della città, fino alla messa e ai discorsi e al pranzo popolare (quest’anno all’ex Moi di via Ciro Menotti con il Tortellante), alla Festa per tutti in piazza XX settembre del pomeriggio di martedì 25 aprile con Ottavia Piccolo e Alberto Bertoli.

Il programma delle iniziative, che proseguono fino a maggio a cura del Comitato per la storia e le memorie del ‘900 del Comune di Modena, è stato presentato venerdì 19 aprile a Palazzo Comunale da Metella Montanari dell’Istituto storico di Modena, Erica Coppelli de "il Tortellante"/associazione Aut Aut e da Marcello Cappi, coordinatore territoriale Modena di Legacoop Estense, in rappresentanza delle imprese cooperative che sostengono la festa spettacolo in piazza XX settembre. La chiave è di nuovo quella di intrecciare linguaggi diversi per fare memoria viva.

E' aperta la mostra a cura di Istituto storico e Musei civici “Dal baule del Capitano”, anteprima del diario di viaggio con foto e reperti dell’inglese Richard Limbert (1943-1945). Intervengono Metella Montanari, dell’Istituto storico, e Francesca Piccinini, direttrice dei Musei civici. La mostra si visita gratuitamente fino al 26 aprile.

Lunedì 22 aprile, dopo la deposizione alle 9.30 di una corona al Famedio del cimitero San Cataldo con accompagnamento della banda cittadina, come da tradizione le iniziative proseguono alle 10 al Sacrario della Ghirlandina e quindi alla lapide a ricordo degli ex internati militari. Alle 10.15 le autorità si spostano alla lapide della Medaglia d’Oro alla Città di Modena in cima allo scalone del Palazzo Comunale in piazza Grande; alle 10.30 circa sarà infine deposta una corona alla lapide in ricordo di Mario Allegretti, medaglia d’oro al valor militare, nell’atrio dell’Ateneo in via Università 4.

Giovedì 25 aprile si incomincia alle 10 in Duomo con la messa officiata da Monsignor Erio Castellucci, Arcivescovo Abate della Diocesi di Modena-Nonantola. Per via Emilia, corso Canalgrande, via Università e via Castellaro fino a piazza Grande il tradizionale Corteo con la Banda Cittadina “Andrea Ferri”. Alle 10.45, omaggio al Sacrario della Ghirlandina, e alle 11.30 in piazza Grande la manifestazione conclusiva introdotta da Elio Carosone, presidente della Consulta Provinciale degli Studenti di Modena, con intervento di Metella Montanari, direttore dell’Istituto storico di Modena (in caso di maltempo l’iniziativa si svolge nella Sala Consiliare del Palazzo Comunale).

Alle 13 pranzo popolare all’ex Mercato ortofrutticolo di via Ciro Menotti 137 in collaborazione con i ragazzi del “Tortellante” e i loro tortellini e l’Osteria del tempo perso Polisportiva Modena Est (prezzo popolare 15 euro, secondo anche vegetariano, prenotazioni fino a esaurimento posti entro il 23 aprile alle 13 all’Istituto storico (segreteria@istitutostorico.com - tel. 059 242377).

Nel pomeriggio alle 14.30 sfilata della Banda cittadina da largo Garibaldi a piazza Torre dove i musicisti si esibiranno in concerto. Alle 16.30 in piazza XX settembre la “Festa per tutti” tra parole e musica intitolata quest’anno “Esercizi di libertà” con Ottavia Piccolo (in collaborazione con Ert), introdotta da Vittorina Maestroni, presidente del Centro documentazione donna. A seguire il concerto di Alberto Bertoli. L’iniziativa, gratuita, è a cura di Istituto storico e Cdd con il sostegno di imprese di Legacoop (Assicoop e Unipolsai, Coptip, Abitcoop, Casa Modena).

Alle 19.30, a cura di Pop History (www.pophistory.it), al Caffè delle Passioni di viale Carlo Sigonio 382, il collettivo Nicoletta Bourbaki presenta il libro “Questo chi lo dice? E perché?” per districarsi tra bufale e fake news (scaricabile gratuitamente in formato pdf sul sito Wu Ming Foundation)

Alle 21,15, alla Sala Truffaut, via Degli Adelardi 4, a cura di associazione Circuito Cinema si proietta “La notte di San Lorenzo” (Italia 1982) dei fratelli Paolo e Vittorio Taviani, Premio speciale della giuria al Festival di Cannes.

Le iniziative proseguono anche venerdì 26 aprile nei quartieri e domenica 28 in piazza Torre, dove dalle 15 alle 18 si gioca a “Echi Resistenti. Urban game della Liberazione” (iscrizioni fino alle 16.30, serve cellulare con Whatsapp).

Giovedì 9 maggio alle 17.30 alla Sala Europa in piazza Grande “La Resistenza in Europa, Storia, Mappe e Immagini” di Claudio Silingardi dell’Istituto storico introdotto da Lorenzo Bertucelli di Unimore.

Sabato 18 maggio, infine, alle 9.30, alla Tenda di viale Monte Kosica, premiazione delle scuole per il concorso regionale “Esploratori della Memoria” a cura di Anmig, associazione mutilati e invalidi di guerra.

Le scuole possono ancora iscriversi a itinerari di Memo (tel. 059 2034318).

25 APRILE BANDA, PRANZO E FESTA PER TUTTI

Alle 13 tutti a tavola con i tortellini e i ragazzi del Tortellante; alle 16.30 la Festa per tutti in piazza XX Settembre con Ottavia Piccolo e il concerto di Alberto Bertoli

La giornata della Festa della Liberazione, giovedì 25 aprile, dopo la messa alle 10 in Duomo officiata dall’Arcivescovo Erio Castellucci, l’omaggio al Sacrario della Ghirlandina e la manifestazione istituzionale in piazza Grande, si caratterizza quest’anno per un pranzo popolare in una nuova sede e con nuovi protagonisti delle preparazioni e del servizio. Saranno infatti i ragazzi e le ragazze autistici dell’associazione Aut Aut a preparare i tortellini nella loro casa-bottega del Tortellante all’ex Mercato di via Ciro Menotti 137, dove alle 13 si apparecchia per far festa “con le gambe sotto al tavolo”, in collaborazione con l’Osteria del tempo perso, ristorante della polisportiva Modena Est. Sulle grandi tavolate collettive saranno serviti i tortellini in crema di parmigiano del Tortellante e a seguire arrosti misti con patate arrosto e insalata (si può anche richiedere un secondo vegetariano), tris di dolci, vino bianco e nero al prezzo popolare di 15 euro (prenotazioni fino a esaurimento posti entro il 23 aprile alle 13 via e-mail a segreteria@istitutostorico.com o al tel. 059 242377).

Di nuovo in centro, nel pomeriggio alle 14.30 per la sfilata della Banda cittadina da largo Garibaldi a piazza Torre, dove i musicisti si esibiranno in concerto.

Alle 16.30 in piazza XX settembre la “Festa per tutti” tra parole e musica intitolata quest’anno “Esercizi di libertà” con Ottavia Piccolo (in collaborazione con Ert), introdotta da Vittorina Maestroni, presidente del Centro documentazione donna. A seguire il concerto di Alberto Bertoli. L’iniziativa, gratuita, è a cura di Istituto storico e Cdd con il sostegno di imprese di Legacoop (Assicoop e Unipolsai, Coptip, Abitcoop, Casa Modena).

Un altro “Pranzo resistente” si svolge alle 12.30 alla Palestra Marzaglia Nuova, in via dell’Aratro 42/a, a cura di Usd Nuova Marzaglia.

Festa del 25 aprile anche con il Quartiere 2 al Circolo XXII aprile di via Donati 120, con il saluto alle 15 di Aude Pacchioni, già presidente provinciale Anpi e intervento dei ragazzi del doposcuola del Gvc-Gavci della Crocetta; alle 15.30 “Canti popolari per la libertà”, concerto con Fabio Bonvicini e Francesco Benozzo.

Esposizione dei manufatti dell’associazione Il Gomitolo e mostra sulla Resistenza.

Altra Festa del 25 aprile, col Quartiere 3 dalle 16 alle 20 al Parco della Resistenza “Il Parco, la Cultura, il Gioco per festeggiare insieme la Liberazione” con la liberazione degli uccellini provenienti da operazioni di antibracconaggio a cura del Centro Soccorso Animali “Il Pettirosso”. Alle 18 la conferenza “I Treni della Felicità”, l’accoglienza a Modena ai tempi della guerra. Dalle 16 alle 20 “Giovani lettori per il 25 Aprile”, mostra a cura dell’Istituto Storico, Spazio libreria, Laboratori per bambini, Oasi delle Associazioni e Punto ristoro con gnocco fritto. Dalle 16 alle 19 “Bioblitz: Naturalista per un giorno”. In caso di maltempo la conferenza, la libreria e la mostra, si svolgono alla Polivalente Morane di via Morane 361.

CELEBRAZIONI E MUSICA NEI QUARTIERI

Percorsi commemorativi e corone, incontri, coro delle Mondine e canzoni popolari

La Liberazione si celebra nei quartieri di Modena anche in collaborazione con Anpi con iniziative, percorsi commemorativi e corone in onore dei caduti, feste, musica.

Giovedì 25 aprile al Quartiere 4 ritrovo alle 9 ai Laghi di Ponte Alto in stradello Anesino per la “Camminata della Libertà”, gara non competitiva organizzata dal Gruppo sportivo Madonnina podismo con passaggio davanti ai cippi di via Mauro Capitani, Tre Olmi, Ponte Alto. Iscrizioni sul posto dalle 7.30 fino a 10 minuti prima della partenza. Quattro le distanze possibili (km 3,5 - 6 - 10 - 14,5).

Alle 16 al Centro sociale anziani e orti San Faustino di viale Leonardo 158, canzoni popolari con il “Coro delle Mondine di Novi”

Alle 17 ritrovo al Circolo Arci Marzaglia Vecchia in via Chiesa 87 per deporre una corona ai cippi di Marzaglia (al caduto Bill nei pressi dell’argine del Secchia e al sacrario di Marzaglia Vecchia) e commemorazione con le associazioni Circolo Arci Marzaglia Vecchia, Usd Nuova Marzaglia e Circolo di Cittanova.

Al Campo Comunale di atletica leggera si svolge il Trofeo della Liberazione, Meeting interregionale di atletica leggera organizzato da Uisp Podismo Modena.

Venerdì 26 aprile al Quartiere 4 alle 10.30, ritrovo al Parco Londrina in viale Corassori per deporre una corona al monumento Stele per le Vittime civili di guerra e commemorazione con classi della scuola primaria Galileo Galilei e con le associazioni: Vittime civili di guerra, Polisportiva Corassori, Comitato Anziani e orti San Faustino, Biblioteca Giardino, Comitato Villaggio Giardino e Artigiano. Sempre alle 10.30, ritrovo alla scuola elementare S. Geminiano di Strada Contorno di Cognento 48/1 per la deposizione di una corona al cippo al parco Melotti di Cognento. Alle 11 ritrovo a OvestLab in Via Nicolò Biondo per la deposizione di una corona alla lapide in via Emilio Po e al Cippo in viale Autodromo. In entrambi i casi commemorazione con classi della scuola e delegati Anpi e di associazioni.

Alle 20.30 alla Polisportiva Forese Nord di Strada Albareto 568 ad Albareto “È la parola che ci fa uguali, occasione per incontrarci e riflettere sulla Costituzione”, a cura di Polisportiva, Parrocchia SS. Nazario e Celso, Comitato Genitori Scuola “Bersani” e Centro Sociale Orti Albareto. Ingresso libero e buffet “resistente”.

LA STORIA EMERGE DAL BAULE DEL CAPITANO

La Campagna d'Italia 1943-1945 nella straordinaria documentazione dell’ufficiale inglese Richard Limbert esposta al pubblico in Municipio in Sala dei Passi perduti.

C’è anche una piccola mostra originale nel programma 2019 delle celebrazioni per la Liberazione a Modena a cura del Comitato per la storia e le memorie del ‘900. Venerdì 19 aprile alle 17, infatti, con interventi di Metella Montanari, direttrice dell'Istituto storico, e Francesca Piccinini direttrice dei Musei civici di Modena, nella Sala dei Passi perduti di Palazzo Comunale in piazza Grande inaugura l’esposizione “Dal baule del capitano. Presentazione in anteprima del diario di viaggio con fotografie e reperti dell’inglese Richard Limbert (1943-1945)”.

La mostra, a cura di Claudio Silingardi e Stefano Bulgarelli, si visita gratuitamente fino al 26 aprile dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19, e costituisce una occasione davvero particolare. Per la prima volta, infatti, sarà possibile vedere da vicino il contenuto di un baule appartenuto al capitano Richard Limbert, originario di Manchester (Gran Bretagna), che partecipò alla Campagna d'Italia dal 1943 al 1945 inquadrato nella quinta Armata americana, occupandosi in un primo tempo di profughi e rifugiati e poi del rapporto con le formazioni partigiane.

Il baule, conservato dai familiari fino al 2011, venne messo all'asta per ben due volte, risultando invenduto. Un esito che sorprese molti, vista la straordinaria ricchezza del materiale che vi era conservato. Poi di questo patrimonio non si seppe più nulla. Acquistato successivamente da un collezionista modenese, grazie alla sua generosità è ora possibile vederne il contenuto esclusivamente nella nostra città.

Il baule contiene sei volumi di grande formato, traboccanti di documenti originali dei comandi alleati, delle autorità italiane e dei comandi partigiani, centinaia di fotografie e cartoline, opuscoli e pubblicazioni della quinta Armata sulla Campagna d'Italia, disegni, piccoli oggetti, stampati, tessere, inviti che, nel loro insieme, raccontano l’attraversamento dell'Italia da parte dell’ufficiale britannico. Una vasta selezione di questi materiali è inserita in una proiezione.

E in tutto questo non manca Modena. Prima per i rapporti tra Limbert e i partigiani modenesi che avevano attraversato le linee nell'autunno 1944 costituendo la Divisione Modena Armando, combattente in linea con gli Alleati. Poi per la gestione del disarmo dei partigiani che avviene in occasione della sfilata del 30 aprile 1945. E non mancano documenti eccezionali, come una relazione inedita sui profughi e rifugiati a Modena nell'immediato dopoguerra.

lascia il tuo commento ...
Guarda ModenaNOI TV con i Player esterni per smartphone e tablet
*****************************************************
State ascoltando:

Loading ...

total quality srl - organizzazione direzionale e sistemi integrati qualità/ambiente/sicurezza
rassegna stampa
ritrovaci su facebook

Informativa sulla privacy - modenanoi.it

In questa pagina si descrivono le modalità di gestione del sito www.modenanoi.it in riferimento al trattamento dei dati personali degli utenti che lo consultano. Si tratta di un'informativa che è resa anche ai sensi dell'art. 13 del d.lgs. n. 196/2003 - Codice in materia di protezione dei dati personali a coloro che interagiscono con i servizi del sito web www.modenanoi.it per la protezione dei dati personali, accessibili per via telematica a partire dall'indirizzo: www.modenanoi.it.
L'informativa è resa solo per il sito web www.modenanoi.it e non anche per altri siti web eventualmente consultati dall'utente tramite link.
L'informativa si ispira anche alla Raccomandazione n. 2/2001 che le autorità europee per la protezione dei dati personali, riunite nel Gruppo istituito dall'art. 29 della direttiva n. 95/46/CE , hanno adottato il 17 maggio 2001 per individuare alcuni requisiti minimi per la raccolta di dati personali on-line, e, in particolare, le modalità, i tempi e la natura delle informazioni che i titolari del trattamento devono fornire agli utenti quando questi si collegano a pagine web, indipendentemente dagli scopi del collegamento.
L'accesso al sito www.modenanoi.it presuppone il consenso alla raccolta e al trattamento dei dati personali, secondo le modalità descritte nella presente informativa sulla privacy.

IL TITOLARE DEL TRATTAMENTO

A seguito della consultazione di questo sito possono essere trattati dati relativi a persone identificate o identificabili. Il "titolare" del loro trattamento è il legale rappresentante responsabile per la protezione dei dati personali: Rughetti Andrea - Castelfranco Emilia (MO) - Italia.

LUOGO DI TRATTAMENTO DEI DATI

I trattamenti connessi ai servizi web di questo sito hanno luogo presso la predetta sede e sono curati solo da personale tecnico oppure da eventuali incaricati di occasionali operazioni di manutenzione. Nessun dato derivante dal servizio web viene comunicato o diffuso. I dati personali forniti dagli utenti che inoltrano richieste di invio di materiale informativo (bollettini, cd-rom, newsletter, relazioni annuali, risposte a quesiti, atti e provvedimenti, ecc.) sono utilizzati al solo fine di eseguire il servizio o la prestazione richiesta e sono comunicati a terzi nel solo caso in cui ciò sia a tal fine necessario.

TIPI DI DATI TRATTATI

Dati di navigazione. I sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento di questo sito web acquisiscono, nel corso del loro normale esercizio, alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell'uso dei protocolli di comunicazione di Internet. Si tratta di informazioni che non sono raccolte per essere associate a interessati identificati, ma che per loro stessa natura potrebbero, attraverso elaborazioni ed associazioni con dati detenuti da terzi, permettere di identificare gli utenti. In questa categoria di dati rientrano gli indirizzi IP o i nomi a dominio dei computer utilizzati dagli utenti che si connettono al sito, gli indirizzi in notazione URI (Uniform Resource Identifier) delle risorse richieste, l'orario della richiesta, il metodo utilizzato nel sottoporre la richiesta al server, la dimensione del file ottenuto in risposta, il codice numerico indicante lo stato della risposta data dal server (buon fine, errore, ecc.) ed altri parametri relativi al sistema operativo e all'ambiente informatico dell'utente. Questi dati vengono utilizzati al solo fine di ricavare informazioni statistiche anonime sull'uso del sito e per controllarne il corretto funzionamento e vengono cancellati immediatamente dopo l'elaborazione. I dati potrebbero essere utilizzati per l'accertamento di responsabilità in caso di ipotetici reati informatici ai danni del sito: salva questa eventualità, allo stato i dati sui contatti web non persistono per più di sette giorni.

Informativa sui cookie (Cookie Policy)

Al fine di rendere più comoda possibile la Sua visita al nostro sito web, per la presentazione del nostro assortimento di prodotti utilizziamo dei cookies. Si tratta di piccoli aggregati di testo registrati localmente nella memoria temporanea del Suo browser, e quindi nel Suo computer, per periodi di tempo variabili in funzione dell'esigenza e generalmente compresi tra poche ore e alcuni anni, con l'eccezione dei cookie di profilazione la cui durata massima è di 365 giorni solari.
Mediante i cookie è possibile registrare in modo semi-permanente informazioni relative alle Sue preferenze e altri dati tecnici che permettono una navigazione più agevole e una maggiore facilità d'uso e efficacia del sito stesso. Ad esempio, i cookies possono essere usati per determinare se è già stata effettuata una connessione fra il Suo computer e i nostri siti per evidenziare le novità o mantenere le informazioni di "login". A Sua garanzia, viene identificato solo il cookie memorizzato sul suo computer.

TIPOLOGIE DI COOKIE

Questo sito fa uso di tre diverse tipologie di cookie:

1. Cookie tecnici essenziali
Questi cookie sono necessari al corretto funzionamento del sito. Consentono la navigazione delle pagine, la condivisione dei nostri contenuti, la memorizzazione delle Sue credenziali di accesso per rendere più rapido l'ingresso nel sito e per mantenere attive le Sue preferenze e credenziali durante la navigazione. Senza questi cookie non potremmo fornire i servizi per i quali gli utenti accedono al sito.

2. Cookie statistici e prestazionali
Questi cookie ci permettono di sapere in che modo i visitatori utilizzano il sito, per poterne così valutare e migliorare il funzionamento e privilegiare la produzione di contenuti che meglio incontrano i bisogni informativi dei nostri utenti. Ad esempio, consentono di sapere quali sono le pagine più e meno frequentate. Tengono conto, tra le altre cose, del numero di visitatori, del tempo trascorso sul sito dalla media degli utenti e delle modalità di arrivo di questi. In questo modo, possiamo sapere che cosa funziona bene e che cosa migliorare, oltre ad assicurarci che le pagine si carichino velocemente e siano visualizzate correttamente. Tutte le informazioni raccolte da questi cookie sono anonime e non collegate ai dati personali dell'utente. Per eseguire queste funzioni nei nostri siti utilizziamo i servizi di terze parti che anonimizzano i dati rendendoli non riconducibili a singoli individui (cosiddetto "single-in"). Laddove siano presenti servizi non completamente anonimizzati, Lei li troverà elencati tra i cookie di terze parti per i quali è possibile negare il consenso, a garanzia della Sua privacy.

3. Cookie funzionali e di profilazione di terze parti
In questa categoria ricadono sia cookie erogati da soggetti partner di Modenannoi.it e ad essa noti, sia cookie erogati da soggetti terzi non direttamente controllati o controllabili da Modenanoi.it.
I cookie provenienti dai nostri partner consentono di offrire funzionalità avanzate, nonchè maggiori informazioni e funzioni personali. Ciò include la possibilità di condividere contenuti attraverso i social network e di accedere ai servizi di videostreaming. Tali servizi sono principalmente forniti da operatori esterni ingaggiati o consapevolmente integrati da Modenanoi.it. Se si dispone di un account o se si utilizzano i servizi di tali soggetti su altri siti Web, questi potrebbero essere in grado di sapere che l'utente ha visitato i nostri siti. L'utilizzo dei dati raccolti da questi operatori esterni tramite cookie è sottoposto alle rispettive politiche sulla privacy e pertanto si identificano tali cookie con i nomi dei rispettivi soggetti. Tra questi si annoverano i cookie registrati dai principali social network che Le consentono di condividere gli articoli dei nostri siti e di manifestare pubblicamente il gradimento per il nostro lavoro.
I cookie non provenienti da partner di Modenanoi.it, sono cookie veicolati senza il controllo di Modenanoi.it, da soggetti terzi che hanno modo di intercettare l'utente durante la sua navigazione anche al di fuori del sito Modenanoi.it. Questi cookie, tipicamente di profilazione, non sono direttamente controllabili da Modenanoi.it che non può quindi garantire in merito all'uso che i terzi titolari fanno delle informazioni raccolte.

GESTIONE DEI COOKIE

Nel caso in cui Lei abbia dubbi o preoccupazioni in merito all'utilizzo dei cookie Le è sempre possibile intervenire per impedirne l'impostazione e la lettura, ad esempio modificando le impostazioni sulla privacy all'interno del Suo browser al fine di bloccarne determinati tipi.

Poichè ciascun browser - e spesso diverse versioni dello stesso browser - differiscono anche sensibilmente le une dalle altre se preferisce agire autonomamente mediante le preferenze del Suo browser può trovare informazioni dettagliate sulla procedura necessaria nella guida del Suo browser. Per una panoramica delle modalità di azione per i browser più comuni, può visitare l'indirizzo www.cookiepedia.co.uk

Le società pubblicitarie consentono inoltre di rinunciare alla ricezione di annunci mirati, se lo si desidera. Ciò non impedisce l'impostazione dei cookie, ma interrompe l'utilizzo e la raccolta di alcuni dati da parte di tali società.

Per maggiori informazioni e possibilità di rinuncia, visitare l'indirizzo www.youronlinechoices.eu

ACCETTAZIONE E RINUNCIA DEI COOKIE

Proseguendo nella navigazione su questo sito chiudendo la fascetta informativa o facendo click in una qualsiasi parte della pagina o scorrendola per evidenziare ulteriore contenuto, si accetta la Cookie Policy di Modenanoi.it e verranno impostati e raccolti i cookie. In caso di mancata accettazione dei cookie mediante abbandono della navigazione, eventuali cookie già registrati localmente nel Suo browser rimarranno ivi registrati ma non saranno più letti nè utilizzati da Modenanoi.it fino ad una successiva ed eventuale accettazione della Policy. Lei avrà sempre la possibilità di rimuovere tali cookie in qualsiasi momento attraverso le modalità di cui ai siti citati nel paragrafo "Gestione dei cookie".