Cronaca » Provincia

Lunedì 12 Febbraio 2018 - ore 21:50

Notizie da Mirandola / Una scuola intitolata a Silvia Golinelli


A Mirandola, dopo la potatura effettuata durante l’inverno 2016/2017 su buona parte dell'alberatura costituente viale Gramsci, sono stati appaltati alla ditta Nonsoloverde di Reggio Emilia i lavori per potare diverse piante in vari punti della città per un importo di 92.092 euro. Al momento si sta intervenendo con una potatura manutentiva su circa 190 platani di viale Cinque Martiri e parte di viale Circonvallazione, precisamente nel tratto compreso tra viale Cinque Martiri e via San Martino Carano. Scopo dei lavori è quello di contenere lo sviluppo vegetativo delle piante. Gli interventi di potatura proseguiranno nel corso del 2018 e interesseranno i pioppi di via Fila a Tramuschio, oltre ai pioppi di via Manicardi a Quarantoli e del Centro diurno “La Nuvola”.

------

Prenderà il via giovedì 15 febbraio alle ore 15.30 (presso la scuola media “Montanari”, via Nuvolari 4) un nuovo corso dell’Università della Libera Età di Mirandola, dedicato al latino e alla storia romana e incentrato sulla figura di Caio Giulio Cesare e sulla fine della Repubblica. Docente sarà Concetta Montoneri. Il corso proseguirà lunedì 19, venerdì 23 e mercoledì 28 febbraio. Il primo appuntamento verterà sul primo secolo avanti Cristo, sulla crisi politica e istituzionale e sull’ascesa di Cesare verso il potere e il suo proconsolato in Gallia. Martedì 6 marzo alle 16.30 partirà invece un corso di letteratura in quattro appuntamenti intitolato “Una guerra illustre contro il tempo”. Viaggio ne I Promessi sposi di Alessandro Manzoni. Docente sarà Luca Gherardi.

----

La scuola dell’infanzia di viale Gramsci di Mirandola è stata intitolata a Silvia Golinelli. Si è concluso nei giorni scorsi l’iter che ha portato l’asilo cittadino a prendere il nome della conosciutissima insegnante e pedagogista mirandolese, scomparsa a 56 anni il 18 maggio 2015. È stato il collegio dei docenti, il 14 giugno 2016, a chiedere l’attivazione del procedimento di intitolazione che ha ricevuto il via libera della Giunta comunale e il parere favorevole della Prefettura di Modena. Silvia Golinelli è stata prima maestra e poi preziosa collaboratrice di diversi dirigenti scolastici, svolgendo l’incarico di coordinatrice delle scuole d’infanzia cittadine. È stata a lungo un punto di riferimento per tante maestre che a lei si rivolgevano per cercare supporto e consigli per il rapporto con alunni, genitori e anche colleghe. Ha scritto guide didattiche con editori nazionali come Raffaello di Ancona e proposto progetti innovativi come quello sulla narrazione animata della storia ed evoluzione dei numeri. Nel 2011 è stata uno dei “motori” delle celebrazioni del centenario dell’edificio scolastico di via Circonvallazione curando con grandissima passione la mostra e i testi della pubblicazione. Era anche una volontaria del progetto “Nati per Leggere” e una preziosa collaboratrice dell’Indicatore Mirandolese. In questo modo le sue colleghe e la sua città rendono un doveroso omaggio a una persona che ha lasciato un ricordo positivo in tutti coloro che ha incontrato.

------

Si festeggia il Carnevale anche nella biblioteca comunale Garin di Mirandola. Lunedì 12 febbraio l’appuntamento è dalle 16.30 per i bambini da sei a dieci anni. In programma ci sono lettura animata e laboratori creativi con “MascherArt”, maschere artistiche e decorazione Picasso, Klee e Botero a cura di Roberta Paltrinieri, atelierista ed esperta d’arte. Tutti sono invitati a presentarsi in maschera. La prenotazione è obbligatoria. Per informazioni e prenotazioni telefonare allo 0535/29778, oppure e-mail: biblioteca.mirandola@comune.mirandola.mo.it. Organizzano Comune e biblioteca Garin.

Corso antincendio

In appendice alla normativa sulla sicurezza degli eventi pubblici e alle disposizioni intervenute successivamente alla circolare Gabrielli del 7 giugno 2017, dove si pone in evidenza la necessità di qualificare e individuare i dispositivi e le misure che garantiscano sia l'incolumità che la sicurezza delle persone, il Comune di Mirandola, in accordo con i vigili del fuoco, offre la possibilità di partecipare a titolo gratuito a un corso antincendio per il rischio alto. Il numero massimo di partecipanti è di 26 persone. Il corso si compone di tre lezioni teoriche e di una prova pratica per un totale di 16 ore. Le tre lezioni teoriche si svolgeranno a Mirandola, in una sede che sarà successivamente indicata; mentre l'ultima lezione che prevede l'esercitazione pratica e l'esame si terrà a Modena. Il corso si svolgerà di sabato ma l’inizio deve essere ancora confermato dai vigili del fuoco. Coloro che sono interessati a partecipare possono mandare, entro il 15 febbraio 2018, una e-mail a mariagrazia.rizzatti@gmail.com indicando nome e cognome, numero di telefono e associazione di appartenenza. Successivamente verranno contattate dal Comune e saranno invitate a compilare un modulo di adesione inviato dai vigili del fuoco.

CICLO DI CONFERENZE SULLE DAME DEL RINASCIMENTO

Il Centro internazionale di Cultura “Giovanni Pico” (che ha il Comune di Mirandola tra i suoi soci fondatori) dedica anche quest’anno alcune iniziative all’analisi degli aspetti storici, letterari e artistici del Rinascimento. In questi giorni riparte il ciclo di conferenze dedicate alle Dame. «Quando nel novembre del 2016 proponemmo la prima rassegna, – spiega Renata Bertoli, presidente del Centro – era nostra intenzione far emergere, accanto ai grandi personaggi del Rinascimento, un mondo “femminile” meno noto, ma non meno importante. L’interesse suscitato nel pubblico mirandolese ci induce a riprendere il percorso, proponendo altre tre figure femminili che, in diversi ambiti, segnarono la storia del nostro Cinquecento». Il ciclo inizierà mercoledì 14 febbraio, alle ore 18, presso il Foyer del Teatro Nuovo, con Fulvia da Correggio (1543-1590). Figlia unica del conte Ippolito da Correggio, Fulvia ebbe un’educazione particolarmente accurata grazie alla nonna paterna, la poetessa Veronica Gambara. Non ancora diciottenne venne chiesta in sposa da Ludovico II Pico, Signore della Mirandola. L’urgenza del matrimonio non ebbe solo motivi di carattere economico, ma era legata alla necessità da parte di Ludovico di far dimenticare gli orientamenti filofrancesi della sua casata, contraendo un matrimonio gradito alla Spagna e all’Impero. Dopo la morte del marito nel 1568, Fulvia divenne reggente. I difficili rapporti con il cognato Luigi e le vicende del suo governo ci permettono di aprire un interessante squarcio sulla storia della signoria pichense nella seconda metà del Cinquecento. Si devono a Fulvia anche importanti interventi urbanistici e architettonici che abbellirono la città, tra cui l’apertura di nuove strade; una di queste porta ancora il suo nome. Parlerà di Fulvia da Correggio, Gabriele Fabbrici, direttore del Museo di Correggio.

Il secondo appuntamento si terrà mercoledì 21 febbraio, sempre alle ore 18, presso il Foyer del Teatro Nuovo e sarà dedicato a Gaspara Stampa (1523-1554), la più importante figura femminile della letteratura del Cinquecento. Concluderà la rassegna venerdì 2 marzo, alle ore 18, sempre presso il Foyer del Teatro Nuovo, Renata di Francia (1510-1575), secondogenita di Luigi XII e di Anna di Bretagna, che sposò nel 1528 Ercole II d’Este, diventando così Duchessa di Ferrara. Parlerà di questa Dama Matteo Al Kalak, docente di Storia medievale e moderna dell’Università di Modena e Reggio e socio sostenitore del Centro “Giovanni Pico”.

Il ciclo di conferenze proposte dal Centro è riconosciuto come corso di aggiornamento; verranno quindi rilasciati gli attestati di partecipazione ai docenti che ne faranno richiesta.

INTERVENTI IN CENTRO STORICO CON TEMPORANEE MODIFICHE ALLA VIABILITA’

La situazione della viabilità nel centro storico di Mirandola per i prossimi giorni rimane invariata con l’eccezione del cantiere in angolo via Cavour/via Roma, che vedrà la demolizione di un edifico dal 12 al 16 febbraio. In quei giorni la viabilità verrà invertita su via Roma verso il Duomo e sarà chiusa via Roma da via Cavour verso sud, così come verrà interrotta via Cavour dall’incrocio con via Roma verso est. La viabilità su via Don Minzoni verrà invertita dal tratto di piazza Conciliazione fino a via Luosi. Nelle prossime settimane in piazza Conciliazione sarà introdotto il disco orario di 60 minuti dalle ore 9 alle 13 e dalle 15 alle 19, esclusi i festivi. Sempre nei prossimi giorni verranno introdotte delle segnaletiche specifiche per le attività che si trovano nell’area del cantiere di via Pico. Piazza Marconi è disponibile interamente dopo lo smontaggio della pista sul ghiaccio e prossimamente verranno effettuati i lavori per la segnaletica orizzontale.

-----

Domenica 11 febbraio torna a Mirandola, da mattino a sera, la Fiera espositiva antiquaria, che si svolge nella seconda domenica del mese in piazza Costituente e nelle vie del centro.

------

Dal 31 gennaio scorso è entrata in vigore la legge numero 219 del 22 dicembre 2017 con le “Norme in materia di consenso informato e di disposizioni anticipate di trattamento (Dat)”. La normativa parte dal principio secondo cui nessuno può essere obbligato a un determinato trattamento sanitario se non per disposizione di legge. La legge non può in nessun caso violare i limiti imposti dal rispetto della persona.

La finalità della nuova normativa è quella di tutelare il diritto alla vita, alla salute, alla dignità e all’autodeterminazione della persona e prescrive che nessun trattamento sanitario possa essere iniziato o proseguito se privo del consenso libero e informato della persona interessata, tranne che nei casi espressamente previsti dalla legge. Il nucleo centrale della normativa è racchiuso nell’articolo 4, secondo cui “ogni persona maggiorenne e capace di intendere e di volere, in previsione di un’eventuale futura incapacità di autodeterminarsi e dopo avere acquisito adeguate informazioni mediche sulle conseguenze delle sue scelte, può, attraverso le Dat (disposizioni anticipate di trattamento), esprimere le proprie volontà in materia di trattamenti sanitari, nonché il consenso o il rifiuto rispetto ad accertamenti diagnostici o scelte terapeutiche e a singoli trattamenti sanitari. Indica, altresì, una persona di sua fiducia, di seguito denominata “fiduciario”, che ne faccia le veci e la rappresenti nelle relazioni con il medico e con le strutture sanitarie”. Il comma sei dell’articolo quattro prevede un ruolo anche per i Comuni, laddove sancisce: “Le Dat devono essere redatte per atto pubblico o per scrittura privata autenticata ovvero per scrittura privata consegnata personalmente dal disponente presso l’Ufficio di stato civile del Comune di residenza del disponente medesimo, che provvede all’annotazione in apposito registro, ove istituito, oppure presso le strutture sanitarie, qualora ricorrano i presupposti di cui al comma sette”.

Il Comune di Mirandola ha già istituito, con delibera del Consiglio comunale numero198 del 22 dicembre 2015, il “Registro dei testamenti biologici”, in cui possono essere già registrati anche coloro che, residenti nel Comune di Mirandola, presenteranno le Dat. L’attuale regolamento comunale prevede che le dichiarazioni siano presentate in busta chiusa e sigillata. La richiesta di inserimento nel registro e il deposito della busta, può essere effettuata all’Ufficio di stato civile presso la sede comunale, tramite semplice istanza, in cui dovrà essere indicato il nome di un “fiduciario”, ovvero della persona che avrà l’esclusivo compito di dare fedele rappresentazione della volontà di esecuzione del dichiarante. Il contenuto della dichiarazione e il nome del fiduciario potrà essere modificato in ogni momento da parte del dichiarante. Il ritiro della busta al fine di adempiere alle volontà del dichiarante potrà essere effettuata esclusivamente da parte della persona indicata quale fiduciario. Tale procedura potrà subire delle modifiche, qualora venissero emanate dagli organi competenti delle modalità

operative diverse. Il regolamento comunale e tutta la modulistica necessaria, è consultabile sul sito del Comune di Mirandola (www.comune.mirandola.mo.it). Al Comune invece non ci si potrà rivolgere per la redazione dell’atto pubblico, il cui soggetto competente è il notaio (articolo 2699 del c.c.), che è anche l’unico soggetto autorizzato alla redazione di tali atti e alla loro autenticazione (articolo 2703 del c.c.).


lascia il tuo commento ...
Guarda ModenaNOI TV con i Player esterni per smartphone e tablet
*****************************************************
State ascoltando:

Loading ...

total quality srl - organizzazione direzionale e sistemi integrati qualità/ambiente/sicurezza
rassegna stampa
ritrovaci su facebook

Informativa sulla privacy - modenanoi.it

In questa pagina si descrivono le modalità di gestione del sito www.modenanoi.it in riferimento al trattamento dei dati personali degli utenti che lo consultano. Si tratta di un'informativa che è resa anche ai sensi dell'art. 13 del d.lgs. n. 196/2003 - Codice in materia di protezione dei dati personali a coloro che interagiscono con i servizi del sito web www.modenanoi.it per la protezione dei dati personali, accessibili per via telematica a partire dall'indirizzo: www.modenanoi.it.
L'informativa è resa solo per il sito web www.modenanoi.it e non anche per altri siti web eventualmente consultati dall'utente tramite link.
L'informativa si ispira anche alla Raccomandazione n. 2/2001 che le autorità europee per la protezione dei dati personali, riunite nel Gruppo istituito dall'art. 29 della direttiva n. 95/46/CE , hanno adottato il 17 maggio 2001 per individuare alcuni requisiti minimi per la raccolta di dati personali on-line, e, in particolare, le modalità, i tempi e la natura delle informazioni che i titolari del trattamento devono fornire agli utenti quando questi si collegano a pagine web, indipendentemente dagli scopi del collegamento.
L'accesso al sito www.modenanoi.it presuppone il consenso alla raccolta e al trattamento dei dati personali, secondo le modalità descritte nella presente informativa sulla privacy.

IL TITOLARE DEL TRATTAMENTO

A seguito della consultazione di questo sito possono essere trattati dati relativi a persone identificate o identificabili. Il "titolare" del loro trattamento è il legale rappresentante responsabile per la protezione dei dati personali: Rughetti Andrea - Castelfranco Emilia (MO) - Italia.

LUOGO DI TRATTAMENTO DEI DATI

I trattamenti connessi ai servizi web di questo sito hanno luogo presso la predetta sede e sono curati solo da personale tecnico oppure da eventuali incaricati di occasionali operazioni di manutenzione. Nessun dato derivante dal servizio web viene comunicato o diffuso. I dati personali forniti dagli utenti che inoltrano richieste di invio di materiale informativo (bollettini, cd-rom, newsletter, relazioni annuali, risposte a quesiti, atti e provvedimenti, ecc.) sono utilizzati al solo fine di eseguire il servizio o la prestazione richiesta e sono comunicati a terzi nel solo caso in cui ciò sia a tal fine necessario.

TIPI DI DATI TRATTATI

Dati di navigazione. I sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento di questo sito web acquisiscono, nel corso del loro normale esercizio, alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell'uso dei protocolli di comunicazione di Internet. Si tratta di informazioni che non sono raccolte per essere associate a interessati identificati, ma che per loro stessa natura potrebbero, attraverso elaborazioni ed associazioni con dati detenuti da terzi, permettere di identificare gli utenti. In questa categoria di dati rientrano gli indirizzi IP o i nomi a dominio dei computer utilizzati dagli utenti che si connettono al sito, gli indirizzi in notazione URI (Uniform Resource Identifier) delle risorse richieste, l'orario della richiesta, il metodo utilizzato nel sottoporre la richiesta al server, la dimensione del file ottenuto in risposta, il codice numerico indicante lo stato della risposta data dal server (buon fine, errore, ecc.) ed altri parametri relativi al sistema operativo e all'ambiente informatico dell'utente. Questi dati vengono utilizzati al solo fine di ricavare informazioni statistiche anonime sull'uso del sito e per controllarne il corretto funzionamento e vengono cancellati immediatamente dopo l'elaborazione. I dati potrebbero essere utilizzati per l'accertamento di responsabilità in caso di ipotetici reati informatici ai danni del sito: salva questa eventualità, allo stato i dati sui contatti web non persistono per più di sette giorni.

Informativa sui cookie (Cookie Policy)

Al fine di rendere più comoda possibile la Sua visita al nostro sito web, per la presentazione del nostro assortimento di prodotti utilizziamo dei cookies. Si tratta di piccoli aggregati di testo registrati localmente nella memoria temporanea del Suo browser, e quindi nel Suo computer, per periodi di tempo variabili in funzione dell'esigenza e generalmente compresi tra poche ore e alcuni anni, con l'eccezione dei cookie di profilazione la cui durata massima è di 365 giorni solari.
Mediante i cookie è possibile registrare in modo semi-permanente informazioni relative alle Sue preferenze e altri dati tecnici che permettono una navigazione più agevole e una maggiore facilità d'uso e efficacia del sito stesso. Ad esempio, i cookies possono essere usati per determinare se è già stata effettuata una connessione fra il Suo computer e i nostri siti per evidenziare le novità o mantenere le informazioni di "login". A Sua garanzia, viene identificato solo il cookie memorizzato sul suo computer.

TIPOLOGIE DI COOKIE

Questo sito fa uso di tre diverse tipologie di cookie:

1. Cookie tecnici essenziali
Questi cookie sono necessari al corretto funzionamento del sito. Consentono la navigazione delle pagine, la condivisione dei nostri contenuti, la memorizzazione delle Sue credenziali di accesso per rendere più rapido l'ingresso nel sito e per mantenere attive le Sue preferenze e credenziali durante la navigazione. Senza questi cookie non potremmo fornire i servizi per i quali gli utenti accedono al sito.

2. Cookie statistici e prestazionali
Questi cookie ci permettono di sapere in che modo i visitatori utilizzano il sito, per poterne così valutare e migliorare il funzionamento e privilegiare la produzione di contenuti che meglio incontrano i bisogni informativi dei nostri utenti. Ad esempio, consentono di sapere quali sono le pagine più e meno frequentate. Tengono conto, tra le altre cose, del numero di visitatori, del tempo trascorso sul sito dalla media degli utenti e delle modalità di arrivo di questi. In questo modo, possiamo sapere che cosa funziona bene e che cosa migliorare, oltre ad assicurarci che le pagine si carichino velocemente e siano visualizzate correttamente. Tutte le informazioni raccolte da questi cookie sono anonime e non collegate ai dati personali dell'utente. Per eseguire queste funzioni nei nostri siti utilizziamo i servizi di terze parti che anonimizzano i dati rendendoli non riconducibili a singoli individui (cosiddetto "single-in"). Laddove siano presenti servizi non completamente anonimizzati, Lei li troverà elencati tra i cookie di terze parti per i quali è possibile negare il consenso, a garanzia della Sua privacy.

3. Cookie funzionali e di profilazione di terze parti
In questa categoria ricadono sia cookie erogati da soggetti partner di Modenannoi.it e ad essa noti, sia cookie erogati da soggetti terzi non direttamente controllati o controllabili da Modenanoi.it.
I cookie provenienti dai nostri partner consentono di offrire funzionalità avanzate, nonchè maggiori informazioni e funzioni personali. Ciò include la possibilità di condividere contenuti attraverso i social network e di accedere ai servizi di videostreaming. Tali servizi sono principalmente forniti da operatori esterni ingaggiati o consapevolmente integrati da Modenanoi.it. Se si dispone di un account o se si utilizzano i servizi di tali soggetti su altri siti Web, questi potrebbero essere in grado di sapere che l'utente ha visitato i nostri siti. L'utilizzo dei dati raccolti da questi operatori esterni tramite cookie è sottoposto alle rispettive politiche sulla privacy e pertanto si identificano tali cookie con i nomi dei rispettivi soggetti. Tra questi si annoverano i cookie registrati dai principali social network che Le consentono di condividere gli articoli dei nostri siti e di manifestare pubblicamente il gradimento per il nostro lavoro.
I cookie non provenienti da partner di Modenanoi.it, sono cookie veicolati senza il controllo di Modenanoi.it, da soggetti terzi che hanno modo di intercettare l'utente durante la sua navigazione anche al di fuori del sito Modenanoi.it. Questi cookie, tipicamente di profilazione, non sono direttamente controllabili da Modenanoi.it che non può quindi garantire in merito all'uso che i terzi titolari fanno delle informazioni raccolte.

GESTIONE DEI COOKIE

Nel caso in cui Lei abbia dubbi o preoccupazioni in merito all'utilizzo dei cookie Le è sempre possibile intervenire per impedirne l'impostazione e la lettura, ad esempio modificando le impostazioni sulla privacy all'interno del Suo browser al fine di bloccarne determinati tipi.

Poichè ciascun browser - e spesso diverse versioni dello stesso browser - differiscono anche sensibilmente le une dalle altre se preferisce agire autonomamente mediante le preferenze del Suo browser può trovare informazioni dettagliate sulla procedura necessaria nella guida del Suo browser. Per una panoramica delle modalità di azione per i browser più comuni, può visitare l'indirizzo www.cookiepedia.co.uk

Le società pubblicitarie consentono inoltre di rinunciare alla ricezione di annunci mirati, se lo si desidera. Ciò non impedisce l'impostazione dei cookie, ma interrompe l'utilizzo e la raccolta di alcuni dati da parte di tali società.

Per maggiori informazioni e possibilità di rinuncia, visitare l'indirizzo www.youronlinechoices.eu

ACCETTAZIONE E RINUNCIA DEI COOKIE

Proseguendo nella navigazione su questo sito chiudendo la fascetta informativa o facendo click in una qualsiasi parte della pagina o scorrendola per evidenziare ulteriore contenuto, si accetta la Cookie Policy di Modenanoi.it e verranno impostati e raccolti i cookie. In caso di mancata accettazione dei cookie mediante abbandono della navigazione, eventuali cookie già registrati localmente nel Suo browser rimarranno ivi registrati ma non saranno più letti nè utilizzati da Modenanoi.it fino ad una successiva ed eventuale accettazione della Policy. Lei avrà sempre la possibilità di rimuovere tali cookie in qualsiasi momento attraverso le modalità di cui ai siti citati nel paragrafo "Gestione dei cookie".