Cronaca » Appuntamenti e spettacoli

Sabato 19 Maggio 2018 - ore 18:55

'Nessun dorma', per la notte bianca Modena tutta accesa (video)

Sabato 19 maggio con la Notte europea dei musei oltre 180 appuntamenti tra musica, arte, teatro, sport, animazioni, acrobati e busker. Aperti luoghi della cultura e negozi.

In tutto il centro storico di Modena, arte, musica, teatro, danza, sport, acrobati e artisti di strada. Oltre 180 appuntamenti in una notte, al chiuso e all’esterno. Aperti fino a mezzanotte monumenti, biblioteche, chiese, musei e gallerie con mostre e animazioni. Vetrine accese e porte aperte anche in negozi ed esercizi del centro, che partecipano con le associazioni culturali animando le loro zone, anche grazie a contributi comunali e al sostegno organizzativo di Modenamoremio.

Sabato 19 maggio, dal tardo pomeriggio a notte inoltrata, ritorna “Nessun dorma”, la notte bianca di Modena con la Notte europea dei musei. Quest’anno, a chiudere la parte di animazioni di una notte che si preannuncia come sempre allegra e colorata, sarà la performance “Aqua Mater, gocce d’incanto”, a mezzanotte e mezza in largo Sant’Agostino, con acrobazie, fontane d’acqua danzanti e giochi di luci a cura di Wavents eventi.

Il programma, online a www.comune.modena.it/nessundorma, è stato presentato in Municipio lunedì 14 maggio dal vicesindaco e assessore alla Cultura Gianpietro Cavazza, e dall’assessora Ludovica Carla Ferrari (Attività economiche e Promozione della città e Turismo). Con loro Cristiana Zanasi, dei Musei civici, a illustrare il programma degli Istituti culturali.

Abbiamo lavorato anche quest’anno, hanno sottolineato gli organizzatori, perché quella di sabato 19 sia una notte di bellezza e di festa, capace di far scoprire la ricchezza d’arte e cultura della città, che sa essere insieme gioiosa e civile, allegra e accogliente, creativa e ospitale. Musei, monumenti e “stile di vita modenese”, hanno aggiunto, stanno conquistando visitatori e turisti, e la nostra notte bianca con la Notte europea dei musei ha l’obiettivo di far riscoprire anche ai modenesi le qualità di un centro ricco di tesori e di una comunità che sa vivere bene.

Nel caleidoscopio che porterà suoni e colori nel cuore cittadino c’è davvero di tutto. Al Novi Ark, spettacolo di danza del ventre e tradizione egiziana, in largo Muratori balli country. Tra le vie del centro parata di “Circateatro”, trampolieri e spettacolo di fuoco. In piazza Roma “Notte bianca a tutto sport”.

“Paff! Pensieri a Fumetti Festival” sul viaggio è in piazza Matteotti anche domenica 20 con fumettisti ed esperti tra conferenze e disegno live con Marino Neri e musica dei “Dorian Gray”.

In piazza Mazzini coreografie e acrobazie aeree con cerchio e trapezio.

In piazza XX settembre, danza contemporanea e jam session jazz aperta. In largo Porta Bologna atmosfera latina con balli di gruppo, caraibici, kizomba e bachata.

Musica in via Sant'Eufemia, via Gallucci, Calle di Luca, piazzetta San Giacomo (con gli Zambramora) e via Selmi con tante band del territorio. Ombrelli bianchi e jazz in via Cesare Battisti. In piazzetta dei Servi burattini dell’Ocarina bianca. In Pomposa performance di street art e musica.

Calle di Luca, Canalchiaro, piazza S. Francesco fanno da cornice allo spettacolo comico musicale dei Fluxus, al rock degli Skandal e della Centrale del Latte. In piazzale Torti omaggio a De André.  Borgo Sant'Eufemia si scalda con i successi disco anni ‘70 e ’80. In via Farini cittadella dei giochi con tornei di freccette e di flipper. Mercato Albinelli tra musica e cucina. Laboratori bimbi col museo della Bilancia e all’esterno band di ogni genere musicale. Nel mercato aperitivi, street food e frutta fresca.

In via Carteria si viaggia verso il sud dell’Italia e del mondo, con laboratori creativi gestiti dalle attività sotto il portico e in strada. Musica ispanica, sudamericana e portoghese dagli “Iberici intrecci”, e immersione nella storia della musica popolare napoletana fino a oggi con “I Carusi”.

Nell’atrio dell’ex Cinema Principe in piazzale Natale Bruni, di fronte al Tempio, fino alle 2 si può visitare “Disco Emilia, viaggio nella terra delle discoteche”, con musica live a tema. Al Mef Museo Enzo Ferrari dalle 19 alle 24 ingresso scontato a 8 euro (ridotto 6) e visite guidate ogni mezz’ora fino alle 22.30. Lo showroom della Maserati in via Divisione Acqui, invece, propone visite guidate dalle 10 alle 18.

Alla Manifattura, concerto di band emergenti, mentre ai Giardini Ducali, si svolge “Voliera Ducale”. Il canto degli uccelli ha ispirato compositori di ogni epoca. Alcune musiche si ascolteranno a passeggio o seduti sull’erba, eseguite da pianisti che “cinguetteranno” fino al tramonto. Poi sguardo alle stelle con i telescopi.

“Nessun dorma” è organizzata dal Comune di Modena con il coordinamento dell’assessorato alla Cultura del Comune, il sostegno di Fondazione Cassa di risparmio di Modena.

VIAGGIO NELLA NOTTE EUROPEA DEI MUSEI

Tante iniziative a Palazzo dei Musei, Palazzo Santa Margherita, Sito Unesco e non solo

Cultura e animazioni si intrecciano nel programma che gli Istituti culturali modenesi hanno organizzato per sabato 19 maggio, “Notte europea dei musei”.

Nata nel 2005, è una manifestazione che si tiene contemporaneamente in tutti i paesi membri e permette di visitare gratuitamente centinaia di musei in un orario insolito, con l’obiettivo dichiarato di contribuire insieme a costruire un’Europa della cultura sempre più consapevole delle proprie potenzialità di migliorare la qualità della vita dei cittadini. Alla Notte Europea dei Musei si associa il Mibact con la terza Festa dei Musei e l’Icom con l’International Museum Day.

A Modena, ancora una volta, gli istituti cittadini fanno rete e propongono un programma che mette in gioco diversi linguaggi nei principali poli culturali (Palazzo dei Musei, Palazzo Santa Margherita e Sito Unesco) mentre lungo i percorsi sono innumerevoli le soste possibili.

A Palazzo dei Musei iniziative per adulti e bambini con i Musei civici: divagazioni musicali sul tema del tempo, videoinstallazione dedicata al Graziosi, laboratori sullo sfondo dell’ara di Vetilia. La Galleria Estense propone visite per far scoprire i suoi capolavori. All’Archivio storico i documenti narrano della città e del territorio, mentre alla biblioteca Poletti una mostra è dedicata all’architetto Arrigo Rudi. A Palazzo S. Margherita, la biblioteca Delfini a un recital ispirato alla letteratura del ‘900 affianca una serata nel chiostro con balli popolari dell’Appennino. La Galleria Civica apre le porte delle mostre “Ad Reinhardt: Arte + satira” (anche alla Palazzina dei Giardini con fumettisti live) e “A cosa serve l’utopia”; al Museo della Figurina c’è “World Masterpiece Theater” con narrazioni del “contastorie” Marco Bertarini. Tutto a cura della Fondazione Modena Arti Visive, che apre a ingresso libero, oltre alle altre esposizioni, anche la mostra di Sharon Lockhart al Mata.

Ghirlandina e Duomo aperti dalle 21 alle 24. Ai Musei del Duomo Alessandro Rivola narra il ciclo di Re Artù a bimbi e famiglie. Nella Sala del Fuoco di Palazzo Comunale gli studenti del Muratori S. Carlo accompagnano i visitatori a scoprire i dipinti di Nicolò dell’Abate con episodi della Guerra di Mutina del 43 a.C.. Nell’ambito del sito Unesco si può anche accedere all’acetaia di Palazzo Comunale in piazza Grande con visite guidate in programma ogni mezz’ora dalle 20 alle 23 per gruppi di 20 persone (prenotazioni all’Urp di piazza Grande 17, tel. 059 20312).

Nell’ambito del sito Unesco si può anche accedere all’acetaia di Palazzo Comunale in piazza Grande con visite guidate in programma ogni mezz’ora dalle 20 alle 23 per gruppi di 20 persone (prenotazioni all’Urp di piazza Grande 17, tel. 059 20312).

Anche numerose scuole partecipano con iniziative che si svolgono, tra l’altro, al Vecchi-Tonelli, al Venturi con Selmi e Cattaneo - Deledda, al Muratori - San Carlo, al Corni, mentre al San Paolo c’è una mostra curata dal Fermi. L’Università propone laboratori per bimbi ai musei e concerti in Rettorato e al Teatro Anatomico, un gioiello da poco restaurato.

Riaprono le Dimore Storiche con Palazzo Schedoni, S. Maria delle Assi e Palazzo Carandini. Nella chiesa della Pomposa excursus su Lodovico Antonio Muratori “intellettuale in canonica”; in San Pietro musica e spezieria aperta. Al S. Carlo tante iniziative e concerto di allievi di Raina Kabaivanska; al Comunale Pavarotti visite alla sala scenografie e con “Modena città del Belcanto” alle 21.45 performance brillante “S-concerto, fra parole e musica” con gli allievi del corso di alto perfezionamento per cantanti lirici. Il Teatro Storchi rimane aperto con visite guidate di Ert dalle 19 alle 22 e tutti i visitatori riceveranno un omaggio.

Musica a Planetario e Accademia di scienze lettere e arti. Palazzo Ducale apre museo storico dell’Accademia e Appartamento di Stato. All’ex ospedale S. Agostino farmacia storica aperta, laboratori sugli esperimenti di Giovanni Battista Amici, architetti all’opera per illustrare la loro professione.

FINALE CON AQUA MATER, GOCCE D’INCANTO

A mezzanotte e mezza della notte tra sabato 19 e domenica 20 maggio in largo Sant’Agostino fontane d’acqua danzanti, luci, colori, waterball e ballerine volanti

Si annuncia come una poesia per gli occhi “Aqua Mater, Gocce d’Incanto”, la performance in largo Sant’Agostino con cui “Nessun Dorma 2018” - tra acrobazie, fontane danzanti e giochi d’acqua e di luci colorate - accompagnerà oltre la mezzanotte Modena in festa con la sua notte bianca sabato 19 maggio.

“Aqua Mater” vuol essere un inno all’acqua, simbolo di vita e rinascita, e un tributo alla città, ai suoi fiumi, alle fontane, ai canali ricordati nei nomi delle strade.

A questa festa di suoni e colori, a cura di Wavents eventi, è affidato il finale della parte di animazioni di una notte che si preannuncia come sempre allegra e vivacissima, con oltre 180 appuntamenti in programma fra cultura e divertimento.

“Aqua Mater” incomincia con la danza delle fontane d’acqua multicolori che giocano con la musica, fino a che i riflettori illuminano una grande coppa trasparente ricolma d’acqua affiancata da un alto palo: la “waterball”. In un passaggio ritmato e ripetuto tra acqua e aria, una acrobata volteggia sul palo e si tuffa nella coppa, dove esegue evoluzioni immersa nell’acqua per poi riemergere e ricominciare. Un nuovo intermezzo di fontane danzanti è poi la premessa del librarsi in aria dell’eliosfera della “Compagnia dei folli”. La cosiddetta Luna bianca porta in volo con sé una ballerina acrobatica che si esibisce in evoluzioni da guardare con gli occhi all’insù, prima di lasciare spazio al gran finale con le fontane danzanti e giochi pirici.

La performance è una produzione di Wavents, che nasce nel 2016 dall’unione di più esperienze e competenze artistiche - dalla musica al teatro, dalla rievocazione storica all’organizzazione di grandi eventi, dall’allestimento di set televisivi e mostre allo sviluppo di itinerari culturali per il turismo - intorno ai fondatori Massimo Andreoli, direttore di produzione già responsabile dei Cortei Storici d’apertura del Carnevale di Venezia, e Gabriele Bonvicini, direttore artistico che dal 2013 co-dirige sul territorio modenese il Festival “Artinscena – tutti colori della cultura”. Completano lo staff Alessandro Martello, attore e regista nonché direttore artistico, tra gli altri, di “Federicus 2018” ad Altamura, e Raffaella Lorusso, produttrice di “Lùmina – Spettacolo in Luce” allestito a Gravina in Puglia. Prima di “Aqua Mater”, Wavents ha prodotto nel 2018 lo spettacolo “VeCircOnda”, ispirato al Circo di Federico Fellini, realizzato sull’acqua del Rio di Cannaregio come grande apertura del Carnevale di Venezia. Sponsor tecnico per “Aqua Mater”, e in particolare per la eliosfera, è la Cer Industria srl, gas tecnici, alimentari e puri in bombole e serbatoi, gas refrigeranti - impianti e materiali per saldatura.

DUE NAVETTE GRATUITE DA E PER IL CENTRO

Dalle 20 alle 2 dai parcheggi di parco Ferrari e del PalaPanini. Due le aree custodite per biciclette e scooter: in corso Canalgrande e in viale Vittorio Veneto – Palazzo dei Musei

Chi vuole raggiungere in auto la notte bianca modenese, può contare sul Parcheggio del Centro (Novi Park) con i suoi 1.700 posti protetti all’ingresso del cuore storico di Modena, a pochi passi da Pomposa e largo Sant’Agostino. In una notte che porta in centro tante persone anche il Parcheggio del Centro potrebbe essere presto al completo, e per questo il Comune, in collaborazione con l’agenzia per la mobilità Amo e con l’azienda di trasporto pubblico Seta ha organizzato navette gratuite per chi lascia l’auto nei parcheggi scambiatori.

Per raggiungere il centro storico, infatti, si possono utilizzare gratuitamente le navette che, dalle 20 alle 2, ogni 10 minuti partono dal parcheggio di parco Ferrari su via Emilia Ovest dirette a largo S. Agostino e da quello del PalaPanini con arrivo in largo Garibaldi e ritorno.

La navetta che parte dall’incrocio tra via Emilia Ovest e viale Italia prevede più fermate: una in via Santi, dove c’è l’anagrafe, una in viale Montecuccoli e un’altra in viale Monte Kosica, davanti allo Stadio Braglia, per accogliere anche coloro che utilizzeranno le centinaia di parcheggi disponibili in quelle zone.

La navetta che parte dal PalaPanini in via Divisione Acqui percorre via Paolo Ferrari con fermata nei pressi del Mef, viale Reiter, via Grimelli, viale Caduti in Guerra, e arriva in largo Garibaldi, da dove, per far ritorno al palasport, percorre via Ciro Menotti.

Per chi raggiunge il centro storico in bicicletta, moto o scooter, dalle 19 alle 2 funzionano due depositi custoditi per le due ruote gestito da “Aliante” in corso Canalgrande all’incrocio con via Università e in viale Vittorio Veneto davanti al Palazzo dei Musei.

Dalle 14 di sabato 19 maggio sarà sospeso il servizio di filobus e autobus nelle vie del centro storico interessate dalla notte bianca.

PUNTI DI ASSISTENZA SANITARIA E SICUREZZA

Ambulanze e centro medico di primo soccorso in punti strategici. Municipale in servizio con agenti e postazione in Sant’ Agostino. Più bagni pubblici a disposizione

Operatori della Municipale e volontari saranno operativi per la sicurezza sabato 19 maggio quando si svolge “Nessun dorma”, che richiamerà migliaia di persone in centro per la notte bianca in occasione della Notte europea dei Musei.

La Polizia municipale, che avrà una postazione fissa con ufficio mobile in largo Sant’Agostino, vedrà in servizio agenti e coordinatori che gireranno nelle aree interessate dagli eventi. Pattuglie della Municipale coordinate da due ispettori saranno impegnate dalle 19 all’una e dalle 21 alle 3, e a queste si aggiungerà un servizio notturno da mezzanotte alle 6. Saranno operativi anche uomini della protezione civile e volontari delle Associazioni Nazionali Carabinieri e Alpini e dell’Aeop (associazione europea operatori di polizia).

Tre i punti di assistenza sanitaria: ambulanze in largo Sant’Agostino e in largo Garibaldi, ai due estremi di via Emilia centro; un punto medico in piazza Torre e un posto medico avanzato con medici e infermieri in piazza Grande, oltre a cinque squadre appiedate che gireranno per le vie del centro.

In piazzetta Pomposa saranno presenti operatrici del progetto “Buonalanotte”, a cura delle Politiche Giovanili, per proporre l'uso dell'etilometro per un ritorno a casa in sicurezza dei "nottambuli". Sempre in Pomposa ci sarà un agente della Polizia Municipale a svolgere attività informativa sulla sicurezza stradale e la prevenzione degli incidenti.

I servizi igienici pubblici saranno potenziati affiancando ai bagni di piazza XX settembre, del Parco Novi Sad e dei Giardini ducali (questi ultimi aperti fino alle 24), batterie di bagni chimici in piazza Roma, in corso Canalgrande all’altezza del parcheggio bici, in via Scudari, in piazza Matteotti, in zona ex Manifattura Tabacchi e in zona via Carteria – San Barnaba.

STRADE PEDONALIZZATE E SICUREZZA

Gli orari di avvio delle rimozioni sono diversi e saranno affissi ai cartelli zona per zona

In occasione di Nessun dorma, la notte bianca modenese di sabato 19 maggio con tante iniziative in centro tra luoghi della cultura, strade e piazze, dalle 19 alle 3 non si potrà circolare in auto in centro storico nelle aree interessate dagli appuntamenti in programma. Anche i residenti non potranno entrare e uscire in auto in quegli orari e in quelle aree e sono invitati a parcheggiare fuori. Gli orari nei quali scatta il divieto di sosta con rimozione dipendono dalle attività di allestimento degli spazi. Gli orari di divieto esatti saranno affissi zona per zona nei cartelli predisposti.

Le strade completamente pedonalizzate a partire dalle 19, ad eccezione dei veicoli di soccorso, sono via Emilia centro (da largo S. Agostino a viale Caduti in Guerra), largo S. Agostino, via Selmi (da piazza Grande a via dei Servi e da via Grasolfi a vicolo Foschieri esclusa l’intersezione Foschieri/Selmi e Grasolfi/Selmi), piazzale Torti, via Albinelli, via Mondatora, via Gallucci, via Taglio (tutta la strada ad esclusione delle intersezioni Ganaceto/Taglio, Rismondo/Taglio e Taglio/Lovoleti), via Battisti tutta la strada, via Torre, via Farini, largo San Giorgio, via Badia, via S. Eufemia, via Malatesta (da Emilia centro a via Alloro), via Fonte d’Abisso, via Carteria, via Canalino da S. Cristoforo a Mascherella, corso Canalchiaro (da viale Rimembranze a corso Duomo), piazzale S. Francesco, corso Duomo, piazza XX Settembre, piazza Mazzini, piazza Matteotti, via Trivellari , Piazzetta Servi, Calle di Luca, piazza Roma, piazzetta San Biagio, Via Nazario Sauro.

Gli accessi principali al centro storico saranno presidiati da postazioni fisse della Polizia municipale e chiusi con dissuasori di diverso tipo (fittoni e transenne).

Operatori della Municipale e volontari saranno operativi per la sicurezza durante l’evento. La Polizia municipale, che avrà una postazione fissa con ufficio mobile in largo Sant’Agostino, vedrà in servizio agenti e coordinatori che gireranno nelle aree interessate dagli eventi. Pattuglie della Municipale coordinate da due ispettori saranno impegnate dalle 19 all’una e dalle 21 alle 3, e a queste si aggiungerà un servizio notturno da mezzanotte alle 6. Saranno operativi anche uomini della protezione civile e volontari delle Associazioni Nazionali Carabinieri e Alpini e dell’Aeop (associazione europea operatori di polizia).

In piazzetta Pomposa dalle 22 saranno presenti operatori del progetto “Buonalanotte”, a cura delle Politiche Giovanili, per proporre l'uso dell'etilometro per un ritorno a casa in sicurezza dei “nottambuli” (il test è anonimo, volontario, gratuito e non soggetto a sanzioni). Sempre in Pomposa / via Taglio, dalle 20 alle 22, un agente della Municipale e un volontario dell'associazione nazionale Polizia di Stato potranno fornire informazioni, suggerimenti insieme a materiale informativo (disponibile anche in lingua inglese, francese e arabo) con regole e consigli per muoversi in sicurezza tutti: pedoni, automobilisti e ciclisti.

RACCOMANDAZIONI PER LA NOTTE BIANCA

Prescrizioni e consigli per una serata di divertimento rispettosa degli altri e della città. Divieto di cedere per asporto e di girare con bevande in contenitori di vetro e lattine

Rispettare gli orari di fine degli intrattenimenti e usare i tanti contenitori collocati in centro da Hera (che quest’anno ha potenziato il servizio) nei luoghi di svolgimento delle attività, specialmente per la raccolta differenziata di carta, plastica e vetro. E a proposito del vetro ricordare che l’ordinanza per la notte bianca di “Nessun dorma” ribadisce il divieto per locali, circoli ed esercizi, nella zona interessata dalla manifestazione, di vendere, somministrare o cedere a titolo gratuito per asporto ogni genere di bevande in contenitori di vetro. Ed è vietato circolare all'interno dell'area della manifestazione portando al seguito recipienti e contenitori di vetro e lattine.

L’amministrazione comunale invita tutti partecipanti alla notte bianca a divertirsi nel rispetto degli altri e della città osservando le prescrizioni e le norme della buona educazione. Il Comune, inoltre, ha inviato una lettera a tutte le attività che partecipano, con una serie di raccomandazioni. In primo luogo, si ricorda il divieto di somministrare bevande alcoliche ai minori e che è obbligatorio esporre i cartelli che ne pubblicizzano il divieto. Chi serve alimenti e bevande, gli autorizzati possono farlo fino alle 3, è invitato a usare, per quanto possibile, materiali riciclabili o biodegradabili. Gli esercizi autorizzati possono fare musica dalle 19 alle 2, ma sono invitati ad abbassare il volume all’una e a non interferire con le iniziative vicine. Per il decoro è necessario mantenere l’area circostante al proprio esercizio pulita e sgombra da rifiuti, raccogliendo tempestivamente anche durante la serata tutto ciò che è da eliminare o riutilizzare. Per lo smaltimento dei rifiuti si chiede di attenersi con scrupolo alla raccolta differenziata.

Per la regolarità degli esercizi è richiesto di rispettare le norme ordinarie, con riguardo particolare a quelle sulla sicurezza, sulla regolarità contributiva dei dipendenti (anche se assunti occasionalmente) e sulle normative fiscali, anche in presenza di un pubblico numeroso. Infine, è vietato usare bombole di Gpl o altro gas infiammabile simile; è vietato il deposito di liquidi infiammabili e l’uso di fiamme libere; le piastre di cottura, i recipienti con liquidi caldi e quanto possa recare danno al pubblico va tenuto fuori dalla sua portata.

L’EUROPA NELLE FOTO DI “FAR AWAY, SO CLOSE”

Sabato 19 maggio, alle 21.30, in Galleria Europa inaugura la mostra dedicata all’Anno europeo del patrimonio culturale. Sarà visitabile fino al 19 giugno

Racconta l’Europa attraverso le sue città e i suoi paesaggi la mostra fotografica “Far away, so close” che inaugura sabato 19 maggio, alle 21.30, in Galleria Europa, sede del Centro Europe Direct, in occasione di “Nessun dorma” e della Notte europea dei musei e per quella serata sarà aperta fino alla mezzanotte.

La mostra è realizzata da Garage Raw e Comune di Modena (Ufficio Politiche europee e Relazioni internazionali) nell’ambito dell’Anno europeo del patrimonio culturale.

L’esposizione propone una serie di scatti che raccontano con sorprendente maestria gli angoli d’Europa, catturando dettagli affascinanti delle nostre città e paesaggi mozzafiato che i visitatori potranno scoprire come in un viaggio attraverso luoghi così distanti apparentemente, ma così simili e vicini. Le immagini sono realizzate da Paolo Balsamo, Pier Giulio Caivano, Settimo Cannatella, Francesco Mattucci, Davide Pretto, Gionata Smerghetto e Riccardo Zanutto per Garage Raw.

“Far away, so close” sarà visitabile, gratuitamente, fino al 19 giugno, il lunedì e il giovedì dalle 9 alle 18.30; il martedì, mercoledì, venerdì e sabato dalle 9 alle 13.

L’Anno europeo del patrimonio culturale ha l’obiettivo di valorizzare le opere d’arte, le grandi città e i piccoli centri, i paesaggi naturali e le testimonianze del passato, le tradizioni e le espressioni della creatività oltre alle collezioni museali e ai monumenti che costellano tutti i Paesi dell’Unione europea, individuandoli come una risorsa condivisa per sensibilizzare alla storia e ai valori comuni e rafforzare il senso di appartenenza a uno spazio comune europeo.

ALL’INFORMAGIOVANI IL TEST PER L’HIV

Sabato 19 maggio dalle 17 alle 22 medici, infermieri e volontari a disposizione per fornire informazioni ed effettuare il prelievo in forma anonima e gratuita

Sabato 19 maggio, dalle 17 alle 22, sarà anche possibile eseguire il test dell’Hiv gratuitamente e in forma anonima all'Informagiovani di piazza Grande 17, al piano terra del Palazzo comunale.

In occasione della notte bianca modenese Nessun Dorma, torna infatti l'iniziativa atraverso cui medici, infermieri e volontari si rendono disponibili per chiarire ogni dubbio sulla infezione Hiv e sull’Aids, oltre che per fornire informazioni su prevenzione, diagnosi, cura e assistenza.

Nell'occasione il personale dell'Ausl di Modena sarà disponibile per eseguire il test dell’Hiv attraverso un prelievo di sangue, in forma anonima e gratuita. Per sottoporsi al test è sufficiente presentarsi senza prenotazione all’Informagiovani; un infermiere eseguirà il prelievo a garanzia della privacy di chi si sottopone al test e il risultato potrà essere ritirato successivamente presso la Clinica delle Malattie infettive.

L’iniziativa è promossa da Comune di Modena, Azienda Usl, Azienda Ospedaliero-Universitaria, Arcigay e associazioni di volontariato nell’ambito della campagna di sensibilizzazione “Proteggi l’amore, Aids e non solo” e sarà ripetuta sabato 1 dicembre.


multimedia

Intervista Assessore alla Cultura Gianpietro Cavazza

Conferenza stampa Nessun dorma

lascia il tuo commento ...
Guarda ModenaNOI TV con i Player esterni per smartphone e tablet
*****************************************************
State ascoltando:

Loading ...

total quality srl - organizzazione direzionale e sistemi integrati qualità/ambiente/sicurezza
rassegna stampa
ritrovaci su facebook

Informativa sulla privacy - modenanoi.it

In questa pagina si descrivono le modalità di gestione del sito www.modenanoi.it in riferimento al trattamento dei dati personali degli utenti che lo consultano. Si tratta di un'informativa che è resa anche ai sensi dell'art. 13 del d.lgs. n. 196/2003 - Codice in materia di protezione dei dati personali a coloro che interagiscono con i servizi del sito web www.modenanoi.it per la protezione dei dati personali, accessibili per via telematica a partire dall'indirizzo: www.modenanoi.it.
L'informativa è resa solo per il sito web www.modenanoi.it e non anche per altri siti web eventualmente consultati dall'utente tramite link.
L'informativa si ispira anche alla Raccomandazione n. 2/2001 che le autorità europee per la protezione dei dati personali, riunite nel Gruppo istituito dall'art. 29 della direttiva n. 95/46/CE , hanno adottato il 17 maggio 2001 per individuare alcuni requisiti minimi per la raccolta di dati personali on-line, e, in particolare, le modalità, i tempi e la natura delle informazioni che i titolari del trattamento devono fornire agli utenti quando questi si collegano a pagine web, indipendentemente dagli scopi del collegamento.
L'accesso al sito www.modenanoi.it presuppone il consenso alla raccolta e al trattamento dei dati personali, secondo le modalità descritte nella presente informativa sulla privacy.

IL TITOLARE DEL TRATTAMENTO

A seguito della consultazione di questo sito possono essere trattati dati relativi a persone identificate o identificabili. Il "titolare" del loro trattamento è il legale rappresentante responsabile per la protezione dei dati personali: Rughetti Andrea - Castelfranco Emilia (MO) - Italia.

LUOGO DI TRATTAMENTO DEI DATI

I trattamenti connessi ai servizi web di questo sito hanno luogo presso la predetta sede e sono curati solo da personale tecnico oppure da eventuali incaricati di occasionali operazioni di manutenzione. Nessun dato derivante dal servizio web viene comunicato o diffuso. I dati personali forniti dagli utenti che inoltrano richieste di invio di materiale informativo (bollettini, cd-rom, newsletter, relazioni annuali, risposte a quesiti, atti e provvedimenti, ecc.) sono utilizzati al solo fine di eseguire il servizio o la prestazione richiesta e sono comunicati a terzi nel solo caso in cui ciò sia a tal fine necessario.

TIPI DI DATI TRATTATI

Dati di navigazione. I sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento di questo sito web acquisiscono, nel corso del loro normale esercizio, alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell'uso dei protocolli di comunicazione di Internet. Si tratta di informazioni che non sono raccolte per essere associate a interessati identificati, ma che per loro stessa natura potrebbero, attraverso elaborazioni ed associazioni con dati detenuti da terzi, permettere di identificare gli utenti. In questa categoria di dati rientrano gli indirizzi IP o i nomi a dominio dei computer utilizzati dagli utenti che si connettono al sito, gli indirizzi in notazione URI (Uniform Resource Identifier) delle risorse richieste, l'orario della richiesta, il metodo utilizzato nel sottoporre la richiesta al server, la dimensione del file ottenuto in risposta, il codice numerico indicante lo stato della risposta data dal server (buon fine, errore, ecc.) ed altri parametri relativi al sistema operativo e all'ambiente informatico dell'utente. Questi dati vengono utilizzati al solo fine di ricavare informazioni statistiche anonime sull'uso del sito e per controllarne il corretto funzionamento e vengono cancellati immediatamente dopo l'elaborazione. I dati potrebbero essere utilizzati per l'accertamento di responsabilità in caso di ipotetici reati informatici ai danni del sito: salva questa eventualità, allo stato i dati sui contatti web non persistono per più di sette giorni.

Informativa sui cookie (Cookie Policy)

Al fine di rendere più comoda possibile la Sua visita al nostro sito web, per la presentazione del nostro assortimento di prodotti utilizziamo dei cookies. Si tratta di piccoli aggregati di testo registrati localmente nella memoria temporanea del Suo browser, e quindi nel Suo computer, per periodi di tempo variabili in funzione dell'esigenza e generalmente compresi tra poche ore e alcuni anni, con l'eccezione dei cookie di profilazione la cui durata massima è di 365 giorni solari.
Mediante i cookie è possibile registrare in modo semi-permanente informazioni relative alle Sue preferenze e altri dati tecnici che permettono una navigazione più agevole e una maggiore facilità d'uso e efficacia del sito stesso. Ad esempio, i cookies possono essere usati per determinare se è già stata effettuata una connessione fra il Suo computer e i nostri siti per evidenziare le novità o mantenere le informazioni di "login". A Sua garanzia, viene identificato solo il cookie memorizzato sul suo computer.

TIPOLOGIE DI COOKIE

Questo sito fa uso di tre diverse tipologie di cookie:

1. Cookie tecnici essenziali
Questi cookie sono necessari al corretto funzionamento del sito. Consentono la navigazione delle pagine, la condivisione dei nostri contenuti, la memorizzazione delle Sue credenziali di accesso per rendere più rapido l'ingresso nel sito e per mantenere attive le Sue preferenze e credenziali durante la navigazione. Senza questi cookie non potremmo fornire i servizi per i quali gli utenti accedono al sito.

2. Cookie statistici e prestazionali
Questi cookie ci permettono di sapere in che modo i visitatori utilizzano il sito, per poterne così valutare e migliorare il funzionamento e privilegiare la produzione di contenuti che meglio incontrano i bisogni informativi dei nostri utenti. Ad esempio, consentono di sapere quali sono le pagine più e meno frequentate. Tengono conto, tra le altre cose, del numero di visitatori, del tempo trascorso sul sito dalla media degli utenti e delle modalità di arrivo di questi. In questo modo, possiamo sapere che cosa funziona bene e che cosa migliorare, oltre ad assicurarci che le pagine si carichino velocemente e siano visualizzate correttamente. Tutte le informazioni raccolte da questi cookie sono anonime e non collegate ai dati personali dell'utente. Per eseguire queste funzioni nei nostri siti utilizziamo i servizi di terze parti che anonimizzano i dati rendendoli non riconducibili a singoli individui (cosiddetto "single-in"). Laddove siano presenti servizi non completamente anonimizzati, Lei li troverà elencati tra i cookie di terze parti per i quali è possibile negare il consenso, a garanzia della Sua privacy.

3. Cookie funzionali e di profilazione di terze parti
In questa categoria ricadono sia cookie erogati da soggetti partner di Modenannoi.it e ad essa noti, sia cookie erogati da soggetti terzi non direttamente controllati o controllabili da Modenanoi.it.
I cookie provenienti dai nostri partner consentono di offrire funzionalità avanzate, nonchè maggiori informazioni e funzioni personali. Ciò include la possibilità di condividere contenuti attraverso i social network e di accedere ai servizi di videostreaming. Tali servizi sono principalmente forniti da operatori esterni ingaggiati o consapevolmente integrati da Modenanoi.it. Se si dispone di un account o se si utilizzano i servizi di tali soggetti su altri siti Web, questi potrebbero essere in grado di sapere che l'utente ha visitato i nostri siti. L'utilizzo dei dati raccolti da questi operatori esterni tramite cookie è sottoposto alle rispettive politiche sulla privacy e pertanto si identificano tali cookie con i nomi dei rispettivi soggetti. Tra questi si annoverano i cookie registrati dai principali social network che Le consentono di condividere gli articoli dei nostri siti e di manifestare pubblicamente il gradimento per il nostro lavoro.
I cookie non provenienti da partner di Modenanoi.it, sono cookie veicolati senza il controllo di Modenanoi.it, da soggetti terzi che hanno modo di intercettare l'utente durante la sua navigazione anche al di fuori del sito Modenanoi.it. Questi cookie, tipicamente di profilazione, non sono direttamente controllabili da Modenanoi.it che non può quindi garantire in merito all'uso che i terzi titolari fanno delle informazioni raccolte.

GESTIONE DEI COOKIE

Nel caso in cui Lei abbia dubbi o preoccupazioni in merito all'utilizzo dei cookie Le è sempre possibile intervenire per impedirne l'impostazione e la lettura, ad esempio modificando le impostazioni sulla privacy all'interno del Suo browser al fine di bloccarne determinati tipi.

Poichè ciascun browser - e spesso diverse versioni dello stesso browser - differiscono anche sensibilmente le une dalle altre se preferisce agire autonomamente mediante le preferenze del Suo browser può trovare informazioni dettagliate sulla procedura necessaria nella guida del Suo browser. Per una panoramica delle modalità di azione per i browser più comuni, può visitare l'indirizzo www.cookiepedia.co.uk

Le società pubblicitarie consentono inoltre di rinunciare alla ricezione di annunci mirati, se lo si desidera. Ciò non impedisce l'impostazione dei cookie, ma interrompe l'utilizzo e la raccolta di alcuni dati da parte di tali società.

Per maggiori informazioni e possibilità di rinuncia, visitare l'indirizzo www.youronlinechoices.eu

ACCETTAZIONE E RINUNCIA DEI COOKIE

Proseguendo nella navigazione su questo sito chiudendo la fascetta informativa o facendo click in una qualsiasi parte della pagina o scorrendola per evidenziare ulteriore contenuto, si accetta la Cookie Policy di Modenanoi.it e verranno impostati e raccolti i cookie. In caso di mancata accettazione dei cookie mediante abbandono della navigazione, eventuali cookie già registrati localmente nel Suo browser rimarranno ivi registrati ma non saranno più letti nè utilizzati da Modenanoi.it fino ad una successiva ed eventuale accettazione della Policy. Lei avrà sempre la possibilità di rimuovere tali cookie in qualsiasi momento attraverso le modalità di cui ai siti citati nel paragrafo "Gestione dei cookie".