Cronaca » Dalla città

Giovedì 12 Luglio 2018 - ore 10:43

Il Questore Santarelli lascia Modena. Il saluto alla città


Si è svolta questa mattina, la conferenza stampa di commiato del Questore di Modena Filippo Santarelli che, dal prossimo 16 luglio, assumerà le funzioni di Direttore dell’Ufficio Analisi Programmi e Documentazione della Segreteria del Dipartimento della Pubblica Sicurezza a Roma.

Il Questore ha ringraziato e salutato i giornalisti, per l’importante lavoro di comunicazione e di informazione, svolto a favore della cittadinanza.

Santarelli, orgoglioso di aver fatto parte di questa operosa comunità e di aver potuto offrire il suo contributo nell’interesse degli abitanti dell’intera provincia, ha rivolto un saluto speciale ai cittadini modenesi.

Il Questore ha tenuto a precisare come nella provincia di Modena, con il coordinamento del Prefetto, si sia rafforzata ulteriormente la collaborazione con le altre Forze dell’Ordine oltre ad essersi consolidata la sinergia con i Comuni, la Provincia e tutte le altre Istituzioni a garanzia dell’ordine e della sicurezza pubblica.

A riprova dell’importante lavoro di squadra, obbiettivo perseguito sin dal suo insediamento, il Questore Santarelli ha chiamato attorno a sé, in occasione della conferenza stampa, lo staff dirigenziale che in questi mesi ha lavorato al suo fianco, ringraziando ed esprimendo parole di stima a tutto il personale, per la dedizione e lo spirito di abnegazione dimostrati nell’adempimento del proprio dovere.

Un ringraziamento è stato rivolto anche alle Organizzazioni Sindacali della Polizia di Stato e dell’Amministrazione Civile dell’Interno, che con i loro interventi, suggerimenti e critiche hanno rappresentato un elemento fondamentale per la tutela del personale e il buon andamento degli uffici, e all’A.N.P.S. di Modena e Sassuolo per il prezioso contributo alle attività istituzionali e per l’assistenza al personale in quiescenza che continua ad essere parte integrante di questa grande famiglia che è la Polizia di Stato.

L’incontro è stato anche un’occasione per stilare un bilancio dell’attività della Polizia di Stato a Modena e provincia nel periodo del suo mandato e per sottolineare il grande impegno e il sacrificio profusi da tutto il personale, che hanno permesso il raggiungimento di importanti risultati sul fronte della prevenzione e del contrasto alla criminalità.

Dal 21 novembre 2017 ad oggi sono stati ben 295 gli arresti ad opera della Polizia di Stato a Modena e provincia e 1379 le persone denunciate in stato di libertà.

Tra le operazioni di polizia giudiziaria conclusesi positivamente il Questore ha ricordato le tre indagini lampo della Squadra Mobile dei casi di omicidio del giovane cinese HU Congliang, nel novembre scorso, della ungherese MATA Arietta, a gennaio 2018, e da ultimo quello dell’imprenditore CAVALIERE Raffaele, il 13 giugno del 2018.

Sul fronte della prevenzione e del contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti, Santarelli ha annoverato il sequestro, sempre da parte della Squadra Mobile, nel dicembre scorso, di 106 kg di marijuana rinvenuti all’interno di un furgone cassonato, fermato nei pressi del casello autostradale di Modena Sud, alla cui guida vi era un 32enne albanese incensurato. Da ricordare inoltre l’operazione “Express 2016” che ha smantellato una banda di tunisini dediti allo spaccio di sostanze stupefacenti all’interno dei parchi cittadini e l’arresto a fine giugno di un italiano, incensurato, che deteneva presso la propria abitazione a Formigine oltre 14 kg di Hashish. Grande risonanza hanno avuto le cinque ordinanze di custodia cautelare in carcere, a seguito di una importante attività investigativa, nei confronti dei componenti di una baby gang, specializzata nella consumazione di delitti predatori ai danni di donne e anziani. Ben 35 i reati a loro contestati.

Intenso e costante è stato l’impegno della Squadra Volante, la cui attività preposta alla prevenzione e alla repressione dei reati, ha fornito un contributo notevole sul fronte sicurezza, anche a rischio della propria incolumità, per la salvaguardia della cittadinanza. Il Questore riporta quale esempio emblematico, l’arresto nell’aprile scorso di un pluripregiudicato tunisino che, per eludere un controllo di polizia, ha investito con la bicicletta, un operatore della Squadra Volante, per poi innescare una colluttazione, cercando di estrarre un coltello dai pantaloni. Spiccano fra gli altri, gli arresti di numerosi malviventi dediti allo spaccio di sostanze stupefacenti e alla commissione di reati predatori.

Il Questore ha ricordato che dal 15 maggio è attiva, anche nel territorio modenese, la nuova app della Polizia di Stato “YouPol”, la cui presentazione ufficiale si è tenuta presso l’ITES Barozzi di Modena, alla presenza di una rappresentanza di studenti e del Provveditorato. L’applicazione consente di inviare segnalazioni alla sala operativa della Questura, anche in via anonima, se si è testimoni o se si è venuti a conoscenza di episodi di bullismo o di traffico di stupefacenti. In questo mese e mezzo sono pervenute 29 segnalazioni, di cui 9 relative ad episodi di bullismo e 20 connesse al fenomeno dello spaccio, per le quali sono in corso indagini.

Dalla fine di novembre 20117 ad oggi è stato attivato per ben 130 volte il “Protocollo EVA”, acronimo di “Esame Violenze Agite”, una modalità operativa per il primo intervento degli operatori di polizia, addetti al controllo del territorio, nei casi di violenza di genere. Il protocollo prevede l’elaborazione di una “Processing Card” da parte degli agenti ogni volta che intervengono in queste situazioni, permettendo di costruire una memoria storica per prevenire e monitorare il fenomeno e agevolare la scelta di una valida strategia di contrasto. A tal proposito, Santarelli ricorda, fra gli altri, l’arresto della Volante di un 54enne italiano che nella serata del 3 marzo aveva picchiato la moglie e le due figli minorenni; l’arresto di uno stalker rumeno recidivo, già censito nel database del Protocollo EVA, che i primi di giugno, per l’ennesima volta, stava molestando e minacciando sotto casa la propria vittima; infine, l’arresto avvenuto davanti alla Questura il 18 giugno scorso, di un cittadino italiano di 58 anni, anch’egli censito, che aveva cercato di sottrarre la loro figlia di 3 anni, responsabile dei reati di maltrattamenti in famiglia, minaccia grave e lesioni personali commessi ai danni della moglie.

Oltre alle grandi operazioni, il Questore Santarelli ha voluto sottolineare l’importante attività di prossimità, le iniziative di educazione alla legalità e di solidarietà, che la Questura di Modena ha realizzato con grande impegno, per dare concretezza al motto della Polizia di Stato “Esserci sempre”. Si ricordano in particolare la campagna itinerante “#cuoriconnessi”, volta a sensibilizzare i giovani sul fenomeno del cyberbullismo e del bullismo e di prevenirlo, che ha coinvolto oltre 600 studenti delle scuole modenesi; il concorso progetto “PretenDiamo legalità, a scuola con il Commissario Mascherpa”, in collaborazione con il Miur, finalizzato alla promozione della cultura della legalità tra i più giovani; il progetto “Blue Box”, una campagna di sensibilizzazione contro il disagio giovanile, nell’ambito della quale un’equipe multidisciplinare ha incontrato gli studenti delle scuole superiori di Modena e provincia per prevenire e nel contempo favorire l’emersione del fenomeno; la campagna permanente “Questo non è amore”, che ha visto uomini e donne della Polizia di Stato in prima linea contro la violenza di genere; l’iniziativa “Il Mio Diario” con la consegna di oltre 6'500 agende scolastiche della Polizia di Stato ai bambini delle scuole elementari.

La Divisione Polizia Anticrimine nel periodo dal 21 novembre 2017 ad oggi ha emesso 13 ammonimenti per violenza di genere e 7 per stalking. L’Ufficio Immigrazione, per quanto riguarda le misure adottate nei confronti di cittadini stranieri irregolari, ha emesso 91 provvedimenti di espulsione con decreto del Prefetto di Modena, 65 ordini di allontanamento e 3 allontanamenti comunitari. Ha provveduto all’accompagnamento coatto alla frontiera di 12 persone e di 5 stranieri presso i Centri di Permanenza per il Rimpatrio (CPR).

Fondamentale è stata anche l’attività della Divisione Polizia Amministrativa e Sociale, che ha effettuato la chiusura ai sensi dell’art. 100 del T.U.L.P.S. di ben 12 locali a garanzia dell’ordine e della sicurezza pubblica. Incessante l’impegno sul fronte info-investigativo della locale D.I.G.O.S., che ha portato al deferimento in stato di libertà di 24 persone per manifestazione non autorizzata in occasione degli avvenimenti del 15 dicembre 2017 che avevano visto contrapposti esponenti di estrema destra e di estrema sinistra. A questi si aggiungono le recenti denunce in stato di libertà per i reati di violenza privata e manifestazione non autorizzata nei confronti di 39 manifestanti, tra cui diversi esponenti dei “SI COBAS” e militanti del centro sociale “Guernica”, che in diverse occasioni, durante i mesi di maggio e aprile scorsi, avevano organizzato presso l’azienda “Opera s.r.l.” di Camposanto, operante nel settore ceramico, picchetti non autorizzati con lo scopo di impedire l’ingresso e l’uscita dalla fabbrica degli automezzi, incidendo pesantemente sulla attività produttiva dell’azienda.

Il Questore Santarelli ha ricordato anche l’impegno della Polizia di Stato nell’ambito della formazione del personale. L’Ufficio Risorse Umane, con la collaborazione del Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Modena e Reggio Emilia, ha organizzato nei mesi di aprile, maggio e giugno una serie di incontri di aggiornamento professionale congiunto con le altre Forze di Polizia, in attuazione di quanto previsto nel Patto per Modena Sicura.

Un particolare richiamo al lavoro dei Commissariati di P.S., che con non pochi sacrifici operano nel territorio di competenza a tutela della comunità.

Fondamentale anche il contributo della Polizia Stradale, che garantisce la sicurezza di tutti i cittadini sulla complessa rete di strade ed autostrade presenti nel nostro territorio; della Polizia Ferroviaria che ha svolto una importante opera di prevenzione sui convogli e nelle strutture ferroviarie a garanzia della sicurezza dei trasporti e della Polizia Postale e delle Comunicazioni che quotidianamente ha vegliato sulla sicurezza on line contrastando la criminalità informatica.

lascia il tuo commento ...
Guarda ModenaNOI TV con i Player esterni per smartphone e tablet
*****************************************************
State ascoltando:

Loading ...

total quality srl - organizzazione direzionale e sistemi integrati qualità/ambiente/sicurezza
rassegna stampa
ritrovaci su facebook

Informativa sulla privacy - modenanoi.it

In questa pagina si descrivono le modalità di gestione del sito www.modenanoi.it in riferimento al trattamento dei dati personali degli utenti che lo consultano. Si tratta di un'informativa che è resa anche ai sensi dell'art. 13 del d.lgs. n. 196/2003 - Codice in materia di protezione dei dati personali a coloro che interagiscono con i servizi del sito web www.modenanoi.it per la protezione dei dati personali, accessibili per via telematica a partire dall'indirizzo: www.modenanoi.it.
L'informativa è resa solo per il sito web www.modenanoi.it e non anche per altri siti web eventualmente consultati dall'utente tramite link.
L'informativa si ispira anche alla Raccomandazione n. 2/2001 che le autorità europee per la protezione dei dati personali, riunite nel Gruppo istituito dall'art. 29 della direttiva n. 95/46/CE , hanno adottato il 17 maggio 2001 per individuare alcuni requisiti minimi per la raccolta di dati personali on-line, e, in particolare, le modalità, i tempi e la natura delle informazioni che i titolari del trattamento devono fornire agli utenti quando questi si collegano a pagine web, indipendentemente dagli scopi del collegamento.
L'accesso al sito www.modenanoi.it presuppone il consenso alla raccolta e al trattamento dei dati personali, secondo le modalità descritte nella presente informativa sulla privacy.

IL TITOLARE DEL TRATTAMENTO

A seguito della consultazione di questo sito possono essere trattati dati relativi a persone identificate o identificabili. Il "titolare" del loro trattamento è il legale rappresentante responsabile per la protezione dei dati personali: Rughetti Andrea - Castelfranco Emilia (MO) - Italia.

LUOGO DI TRATTAMENTO DEI DATI

I trattamenti connessi ai servizi web di questo sito hanno luogo presso la predetta sede e sono curati solo da personale tecnico oppure da eventuali incaricati di occasionali operazioni di manutenzione. Nessun dato derivante dal servizio web viene comunicato o diffuso. I dati personali forniti dagli utenti che inoltrano richieste di invio di materiale informativo (bollettini, cd-rom, newsletter, relazioni annuali, risposte a quesiti, atti e provvedimenti, ecc.) sono utilizzati al solo fine di eseguire il servizio o la prestazione richiesta e sono comunicati a terzi nel solo caso in cui ciò sia a tal fine necessario.

TIPI DI DATI TRATTATI

Dati di navigazione. I sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento di questo sito web acquisiscono, nel corso del loro normale esercizio, alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell'uso dei protocolli di comunicazione di Internet. Si tratta di informazioni che non sono raccolte per essere associate a interessati identificati, ma che per loro stessa natura potrebbero, attraverso elaborazioni ed associazioni con dati detenuti da terzi, permettere di identificare gli utenti. In questa categoria di dati rientrano gli indirizzi IP o i nomi a dominio dei computer utilizzati dagli utenti che si connettono al sito, gli indirizzi in notazione URI (Uniform Resource Identifier) delle risorse richieste, l'orario della richiesta, il metodo utilizzato nel sottoporre la richiesta al server, la dimensione del file ottenuto in risposta, il codice numerico indicante lo stato della risposta data dal server (buon fine, errore, ecc.) ed altri parametri relativi al sistema operativo e all'ambiente informatico dell'utente. Questi dati vengono utilizzati al solo fine di ricavare informazioni statistiche anonime sull'uso del sito e per controllarne il corretto funzionamento e vengono cancellati immediatamente dopo l'elaborazione. I dati potrebbero essere utilizzati per l'accertamento di responsabilità in caso di ipotetici reati informatici ai danni del sito: salva questa eventualità, allo stato i dati sui contatti web non persistono per più di sette giorni.

Informativa sui cookie (Cookie Policy)

Al fine di rendere più comoda possibile la Sua visita al nostro sito web, per la presentazione del nostro assortimento di prodotti utilizziamo dei cookies. Si tratta di piccoli aggregati di testo registrati localmente nella memoria temporanea del Suo browser, e quindi nel Suo computer, per periodi di tempo variabili in funzione dell'esigenza e generalmente compresi tra poche ore e alcuni anni, con l'eccezione dei cookie di profilazione la cui durata massima è di 365 giorni solari.
Mediante i cookie è possibile registrare in modo semi-permanente informazioni relative alle Sue preferenze e altri dati tecnici che permettono una navigazione più agevole e una maggiore facilità d'uso e efficacia del sito stesso. Ad esempio, i cookies possono essere usati per determinare se è già stata effettuata una connessione fra il Suo computer e i nostri siti per evidenziare le novità o mantenere le informazioni di "login". A Sua garanzia, viene identificato solo il cookie memorizzato sul suo computer.

TIPOLOGIE DI COOKIE

Questo sito fa uso di tre diverse tipologie di cookie:

1. Cookie tecnici essenziali
Questi cookie sono necessari al corretto funzionamento del sito. Consentono la navigazione delle pagine, la condivisione dei nostri contenuti, la memorizzazione delle Sue credenziali di accesso per rendere più rapido l'ingresso nel sito e per mantenere attive le Sue preferenze e credenziali durante la navigazione. Senza questi cookie non potremmo fornire i servizi per i quali gli utenti accedono al sito.

2. Cookie statistici e prestazionali
Questi cookie ci permettono di sapere in che modo i visitatori utilizzano il sito, per poterne così valutare e migliorare il funzionamento e privilegiare la produzione di contenuti che meglio incontrano i bisogni informativi dei nostri utenti. Ad esempio, consentono di sapere quali sono le pagine più e meno frequentate. Tengono conto, tra le altre cose, del numero di visitatori, del tempo trascorso sul sito dalla media degli utenti e delle modalità di arrivo di questi. In questo modo, possiamo sapere che cosa funziona bene e che cosa migliorare, oltre ad assicurarci che le pagine si carichino velocemente e siano visualizzate correttamente. Tutte le informazioni raccolte da questi cookie sono anonime e non collegate ai dati personali dell'utente. Per eseguire queste funzioni nei nostri siti utilizziamo i servizi di terze parti che anonimizzano i dati rendendoli non riconducibili a singoli individui (cosiddetto "single-in"). Laddove siano presenti servizi non completamente anonimizzati, Lei li troverà elencati tra i cookie di terze parti per i quali è possibile negare il consenso, a garanzia della Sua privacy.

3. Cookie funzionali e di profilazione di terze parti
In questa categoria ricadono sia cookie erogati da soggetti partner di Modenannoi.it e ad essa noti, sia cookie erogati da soggetti terzi non direttamente controllati o controllabili da Modenanoi.it.
I cookie provenienti dai nostri partner consentono di offrire funzionalità avanzate, nonchè maggiori informazioni e funzioni personali. Ciò include la possibilità di condividere contenuti attraverso i social network e di accedere ai servizi di videostreaming. Tali servizi sono principalmente forniti da operatori esterni ingaggiati o consapevolmente integrati da Modenanoi.it. Se si dispone di un account o se si utilizzano i servizi di tali soggetti su altri siti Web, questi potrebbero essere in grado di sapere che l'utente ha visitato i nostri siti. L'utilizzo dei dati raccolti da questi operatori esterni tramite cookie è sottoposto alle rispettive politiche sulla privacy e pertanto si identificano tali cookie con i nomi dei rispettivi soggetti. Tra questi si annoverano i cookie registrati dai principali social network che Le consentono di condividere gli articoli dei nostri siti e di manifestare pubblicamente il gradimento per il nostro lavoro.
I cookie non provenienti da partner di Modenanoi.it, sono cookie veicolati senza il controllo di Modenanoi.it, da soggetti terzi che hanno modo di intercettare l'utente durante la sua navigazione anche al di fuori del sito Modenanoi.it. Questi cookie, tipicamente di profilazione, non sono direttamente controllabili da Modenanoi.it che non può quindi garantire in merito all'uso che i terzi titolari fanno delle informazioni raccolte.

GESTIONE DEI COOKIE

Nel caso in cui Lei abbia dubbi o preoccupazioni in merito all'utilizzo dei cookie Le è sempre possibile intervenire per impedirne l'impostazione e la lettura, ad esempio modificando le impostazioni sulla privacy all'interno del Suo browser al fine di bloccarne determinati tipi.

Poichè ciascun browser - e spesso diverse versioni dello stesso browser - differiscono anche sensibilmente le une dalle altre se preferisce agire autonomamente mediante le preferenze del Suo browser può trovare informazioni dettagliate sulla procedura necessaria nella guida del Suo browser. Per una panoramica delle modalità di azione per i browser più comuni, può visitare l'indirizzo www.cookiepedia.co.uk

Le società pubblicitarie consentono inoltre di rinunciare alla ricezione di annunci mirati, se lo si desidera. Ciò non impedisce l'impostazione dei cookie, ma interrompe l'utilizzo e la raccolta di alcuni dati da parte di tali società.

Per maggiori informazioni e possibilità di rinuncia, visitare l'indirizzo www.youronlinechoices.eu

ACCETTAZIONE E RINUNCIA DEI COOKIE

Proseguendo nella navigazione su questo sito chiudendo la fascetta informativa o facendo click in una qualsiasi parte della pagina o scorrendola per evidenziare ulteriore contenuto, si accetta la Cookie Policy di Modenanoi.it e verranno impostati e raccolti i cookie. In caso di mancata accettazione dei cookie mediante abbandono della navigazione, eventuali cookie già registrati localmente nel Suo browser rimarranno ivi registrati ma non saranno più letti nè utilizzati da Modenanoi.it fino ad una successiva ed eventuale accettazione della Policy. Lei avrà sempre la possibilità di rimuovere tali cookie in qualsiasi momento attraverso le modalità di cui ai siti citati nel paragrafo "Gestione dei cookie".