Cronaca » Cultura

Giovedì 18 Ottobre 2018 - ore 23:05

Giurisprudenza di Unimore promuove un convegno sl diritto costituzionale. Si festeggia anche il 60° del Corso di Laurea in Scienze Geologiche

Un convegno dedicato all’interpretazione costituzionale, attraverso la presentazione dell’opera “Il vaso di Pandora”, curata dai professori Federico Pedrini e Luca Vespignani, che raccoglie una serie di scritti sul tema del professor Aljs Vignudelli, è l’appuntamento proposto dal Dipartimento di Giurisprudenza di Unimore. L’incontro, che porterà a Modena importanti studiosi di diritto costituzionale, nonché di teoria del diritto e dell’interpretazione, si terrà venerdì 19 ottobre 2018. venerdì 19 ottobre 2018 alle ore 11.30 presso il Dipartimento di Giurisprudenza (via San Geminiano a Modena. Sempre oggi un convegno su “Il datore di lavoro liquido. Gruppi, reti di impresa e soggettività diffusa”.

Il Dipartimento di Giurisprudenza promuove una giornata di studi sull’interpretazione costituzionale in occasione della presentazione dell’opera in due volumi “Il vaso di Pandora” a cura di Federico Pedrini e Luca Vespignani, nella quale sono stati raccolti gli scritti sull’interpretazione frutto della trentennale riflessione scientifica condotta da Aljs Vignudelli.

 “I lavori contenuti nei due volumi -  afferma il professor Luca Vespignani di Unimore - costituiscono un contributo rilevante al dibattito in corso, rispetto al quale la produzione del prof. Vignudelli si impone ormai come un punto di riferimento per la sua continuità e per la coerenza con cui i diversi profili della problematica sono stati progressivamente sviluppati fino a comporre un quadro compiuto ed originale” (Vespignani).

Da essi emerge, con argomentazione stringente, - afferma il prof. Federico Pedrini di Unimore - il nesso concettuale “forte” tra le questioni di metodo nello studio del diritto, a partire appunto da quella fondamentale della sua “interpretazione”, e la possibilità stessa di concepire una legalità costituzionale che si imponga in modo oggettivo anche ai suoi custodi istituzionali, a partire dalla (e per finire con la) Corte costituzionale, ma senza dimenticare che la Costituzione vede come suoi primi destinatari e interpreti non tanto i giudici, ma tutti i cittadini”.

In particolare, nel primo volume sono riproposti la monografia del 1988 sulla problematica delle sentenze paralegislative “La Corte delle leggi” e alcuni passi scelti del più recente studio del 2009 “Interpretazione e Costituzione”. Nel secondo volume, invece, vengono ripubblicati una serie di saggi in tema di interpretazione, metodologia giuridica e teoria costituzionale collocati, in prevalenza, nell’ultimo decennio.

L’appuntamento, al quale parteciperanno importanti studiosi di diritto pubblico e costituzionale come il Presidente emerito della Corte costituzionale Antonio Baldassarre, il Giudice costituzionale Augusto Barbera, Giuseppe Morbidelli, Professore ordinario di diritto amministrativo nella Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Roma “La Sapienza” e Michele Scudiero, Professore emerito di Diritto costituzionale nell'Università degli studi di Napoli "Federico II", si terrà venerdì 19 ottobre 2018 alle ore 11.30 presso il Dipartimento di Giurisprudenza (via San Geminiano, 3) a Modena.

“I miei allievi hanno pensato di celebrare il mio imminente “fuori ruolo” - afferma il professor Aljs Vignudelli di Unimore - organizzando una giornata dedicata a un tema del quale mi interesso da sempre – quello dell’interpretazione e del suo legame con gli snodi più alti della ricerca giuridica – e di cui negli ultimi anni mi sono occupato in modo sempre più frontale. Sarà per me un’occasione “festosa”, non solo di studio, ma anche e soprattutto di ritrovo con molti amici costituzionalisti e teorici del diritto che in questi anni mi hanno accompagnato nel mio percorso di vita e di studio, che ora spero di poter proseguire con rinnovato vigore: insomma, sit finis libris, non quaerendi…”.

L’iniziativa si inserisce nel solco delle numerose attività organizzate negli ultimi quindici anni dalla Cattedra di diritto costituzionale del Dipartimento di Giurisprudenza di Unimore, dai tre cicli di seminari “Istituzioni e dinamiche del diritto”, alle Lectiones Magistrales tenute negli anni accademici dal 2011 al 2013 da decine dei più qualificati docenti italiani e poi raccolte in tre volumi editi dalla Mucchi editore, alle numerose iniziative editoriali, a cominciare dalla rivista semestrale “Lo Stato”, giunta ormai al decimo numero, per proseguire con le collane “Piccole conferenze”, Quaderni dello Stato” e “Il poggiolo dei Medardi”.

I lavori saranno coordinati da Renzo Lambertini, Professore ordinario di Diritto romano del Dipartimento di Giurisprudenza di Unimore.


-------


Il Dipartimento di Scienze Chimiche e Geologiche celebra il 60° Anniversario del Corso di Laurea in Scienze Geologiche con un ospite d’eccezione, l’astronauta Umberto Guidoni, in un evento pubblico che si terrà venerdì 19 ottobre, alle ore 17.30, nella sede del DSCG 

Il Dipartimento di Scienze Chimiche e Geologiche (DSCG) celebra il 60° Anniversario del Corso di Laurea in Scienze Geologiche attraverso una serie di iniziative organizzate nell'ambito della sesta edizione della “Settimana del Pianeta Terra”. L’evento pubblico di apertura Happy 60th bEARTHday! 60 anni di Geologia a Modena” si terrà venerdì 19 ottobre, alle ore 17.30, nella sede del DSCG (via Campi 103).

Ai saluti del Magnifico Rettore Angelo O. Andrisano e delle autorità seguirà la prolusione Oltre la Terra: il nostro Pianeta visto dallo Spazio”, dell'astronauta e astrofisico Umberto Guidoni, che ha volato due volte sullo Space Shuttle della NASA ed è stato il primo europeo a salire a bordo della Stazione Spaziale Internazionale nel 2001.

Dopo di lui si terrà l’intervento del prof. Mario Panizza, già Direttore del Dipartimento di Scienze della Terra di Unimore “Alla ricerca del tempo “geologico” perduto”.

Il tema centrale della seconda parte dell’appuntamento sarà “Il passato, il presente e il futuro dei Corsi di Laurea in Scienze Geologiche”, dove verrà ricordato il primo anno del Corso di Laurea (1958) da parte di testimoni diretti, ma sarà anche l’occasione per presentare gli studenti magistrali che hanno effettuato un periodo di studio all'estero nell'ambito dei programmi di “mobilità” di Ateneo e gli studenti triennali che hanno svolto un tirocinio all'estero nell'ambito del Programma Erasmus+Traineeship. Saranno coinvolti gli studenti e i docenti Unimore: prof. Giampaolo Sighinolfi, già Presidente del Corso di Laurea in Scienze Geologiche; prof. Mauro Soldati, Presidente del Consiglio Interclasse di Scienze Geologiche e prof. Alessandro Gualtieri, Direttore entrante del Dipartimento di Scienze Chimiche e Geologiche.

"Sono orgoglioso di poter presiedere in un momento così importante un Corso di Laurea storico dell'Ateneo – ha commentato il prof. Mauro Soldati - che offre agli studenti un percorso di apprendimento estremamente dinamico e pronto a recepire le esigenze del territorio. Ai nostri studenti vengono offerte straordinarie opportunità di acquisire conoscenze teoriche e pratiche non solo nelle moderne aule e nei laboratori all'avanguardia del nuovo Dipartimento di Scienze Chimiche e Geologiche, ma anche attraverso attività di terreno e stage in Italia e all'estero grazie alla consolidata rete di contatti nazionali e internazionali dei suoi docenti.

---------

Unimore è ufficialmente il nuovo coordinatore del progetto europeo RAISE – “Reliable Aircraft electrical Insulation System sElection”. Si è appena conclusa la visita al Dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari” dei ricercatori di Liebherr Aerospace, multinazionale leader nel settore aerospaziale e dei sistemi di trasporto, nonché core-partner del consorzio Clean Sky e topic manager del progetto RAISE. Il progetto RAISE, iniziato il 1° marzo scorso, è finanziato dal consorzio Clean Sky, il maggior programma di ricerca a livello europeo, inserito all’interno del sistema di finanziamenti Horizon 2020, che mira allo sviluppo di soluzioni innovative per la riduzione di CO2, di gas serra e dell’inquinamento acustico prodotto dagli aeromobili. All’inizio il coordinamento era affidato all’Università di Parma; in seguito al recente passaggio al DIEF di Unimore dei proff. Davide Barater, recentemente nominato valutatore esperto per la Comunità Europea in H2020 e di Giovanni Franceschini, Unimore ha preso il posto dell’Ateneo di Parma nel consorzio, assumendo, a partire dal 2 Ottobre 2018, anche il ruolo di coordinatore, con il prof. Barater come Principal Investigator. “RAISE è il secondo progetto europeo, in campo aereospaziale, di cui il nostro gruppo di ricerca è coordinatore - ha commentato il prof. Davide Barater -. Ciò ci ha permesso di interagire con centri di eccellenza e approfondire le conoscenze in un campo di ricerca particolarmente competitivo”. Lo scopo principale del progetto è di migliorare l’affidabilità degli azionamenti elettrici utilizzati in applicazioni aerospace secondo la filosofia MEA: More Electric Aircraft. Altro obiettivo è quello di diminuire l’impatto ambientale dei futuri mezzi di trasporto. I risultati ottenuti potranno avere importanti ricadute anche in altri settori, in particolare, quello automotive, dove lo sviluppo di soluzioni ibride ed elettriche pone problemi analoghi a quelli riscontrati nella progettazione degli azionamenti in campo aerospaziale.

--------


Da Unimore un convegno su “Il datore di lavoro liquido. Gruppi, reti di impresa e soggettività diffusa”. Appuntamento alla Fondazione Marco Biagi, venerdì 19 ottobre dalle ore 9.30.

La Fondazione Marco Biagi e il Dipartimento di Economia Marco Biagi organizzano il convegno “Il datore di lavoro liquido. Gruppi, reti di impresa e soggettività diffusa”, che si terrà presso la Fondazione venerdì 19 ottobre dalle ore 9.30. L’iniziativa è inserita tra le attività del 50ennale del DEMB.

Il convegno affronta un tema che ha assunto un’assoluta centralità nell’ambito della letteratura giuslavoristica più recente, ossia quello dell’individuazione del datore di lavoro. Questo ambito di indagine ha sollecitato sempre più l’interesse degli studiosi: reti oggetto, reti soggetto, gruppi societari, cluster imprenditoriali sono solo alcune delle mutevoli architetture che la regolazione normativa pone all’attenzione dell’interprete, con inevitabili riflessi sulle dinamiche del rapporto di lavoro. Queste stesse dinamiche vengono oggi a riproporsi sotto angolature inedite ed impongono la rilettura delle tradizionali forme di tutela del lavoratore.

La prima sessione, coordinata dal prof. Francesco Basenghi, professore ordinario di Diritto del lavoro di Unimore e componente del Comitato Scientifico della Fondazione Marco Biagi,  prevede gli interventi di: Luigi Enrico Golzio ex docente Unimore (Dal datore-monolite ai cluster d’impresa: trasformazioni organizzative e rapporti di lavoro), Federico Maria Mucciarelli di Unimore (Il soggetto imprenditore nei Gruppi e nelle Reti), Vito Pinto dell’Università di Bari (Il rapporto di lavoro nei Gruppi societari), Gaetano Zilio Grandi dell’Università di Venezia Cà Foscari (Il rapporto di lavoro nelle Reti), Luigi Bettini del Tribunale di Modena (Reti e Gruppi alla prova dell’elaborazione giurisprudenziale), Marco Esposito dell’Università di Napoli Parthenope (Il distacco del lavoratore nei Gruppi e nelle Reti).

La seconda sessione della giornata, che prenderà il via dalle ore 14.30, sarà invece coordinata da Nicola De Marinis, della Suprema Corte di Cassazione. Sono previsti gli interventi di Piera Campanella dell’ Università di Urbino (Multidatorialità e azione collettiva), Alberto Levi di Unimore (La gestione della sicurezza nelle dinamiche di Rete) e Alberto Russo della Fondazione Marco Biagi (I rapporti di Rete e la certificazione contrattuale)

 

lascia il tuo commento ...
Guarda ModenaNOI TV con i Player esterni per smartphone e tablet
*****************************************************
State ascoltando:

Loading ...

total quality srl - organizzazione direzionale e sistemi integrati qualità/ambiente/sicurezza
rassegna stampa
ritrovaci su facebook

Informativa sulla privacy - modenanoi.it

In questa pagina si descrivono le modalità di gestione del sito www.modenanoi.it in riferimento al trattamento dei dati personali degli utenti che lo consultano. Si tratta di un'informativa che è resa anche ai sensi dell'art. 13 del d.lgs. n. 196/2003 - Codice in materia di protezione dei dati personali a coloro che interagiscono con i servizi del sito web www.modenanoi.it per la protezione dei dati personali, accessibili per via telematica a partire dall'indirizzo: www.modenanoi.it.
L'informativa è resa solo per il sito web www.modenanoi.it e non anche per altri siti web eventualmente consultati dall'utente tramite link.
L'informativa si ispira anche alla Raccomandazione n. 2/2001 che le autorità europee per la protezione dei dati personali, riunite nel Gruppo istituito dall'art. 29 della direttiva n. 95/46/CE , hanno adottato il 17 maggio 2001 per individuare alcuni requisiti minimi per la raccolta di dati personali on-line, e, in particolare, le modalità, i tempi e la natura delle informazioni che i titolari del trattamento devono fornire agli utenti quando questi si collegano a pagine web, indipendentemente dagli scopi del collegamento.
L'accesso al sito www.modenanoi.it presuppone il consenso alla raccolta e al trattamento dei dati personali, secondo le modalità descritte nella presente informativa sulla privacy.

IL TITOLARE DEL TRATTAMENTO

A seguito della consultazione di questo sito possono essere trattati dati relativi a persone identificate o identificabili. Il "titolare" del loro trattamento è il legale rappresentante responsabile per la protezione dei dati personali: Rughetti Andrea - Castelfranco Emilia (MO) - Italia.

LUOGO DI TRATTAMENTO DEI DATI

I trattamenti connessi ai servizi web di questo sito hanno luogo presso la predetta sede e sono curati solo da personale tecnico oppure da eventuali incaricati di occasionali operazioni di manutenzione. Nessun dato derivante dal servizio web viene comunicato o diffuso. I dati personali forniti dagli utenti che inoltrano richieste di invio di materiale informativo (bollettini, cd-rom, newsletter, relazioni annuali, risposte a quesiti, atti e provvedimenti, ecc.) sono utilizzati al solo fine di eseguire il servizio o la prestazione richiesta e sono comunicati a terzi nel solo caso in cui ciò sia a tal fine necessario.

TIPI DI DATI TRATTATI

Dati di navigazione. I sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento di questo sito web acquisiscono, nel corso del loro normale esercizio, alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell'uso dei protocolli di comunicazione di Internet. Si tratta di informazioni che non sono raccolte per essere associate a interessati identificati, ma che per loro stessa natura potrebbero, attraverso elaborazioni ed associazioni con dati detenuti da terzi, permettere di identificare gli utenti. In questa categoria di dati rientrano gli indirizzi IP o i nomi a dominio dei computer utilizzati dagli utenti che si connettono al sito, gli indirizzi in notazione URI (Uniform Resource Identifier) delle risorse richieste, l'orario della richiesta, il metodo utilizzato nel sottoporre la richiesta al server, la dimensione del file ottenuto in risposta, il codice numerico indicante lo stato della risposta data dal server (buon fine, errore, ecc.) ed altri parametri relativi al sistema operativo e all'ambiente informatico dell'utente. Questi dati vengono utilizzati al solo fine di ricavare informazioni statistiche anonime sull'uso del sito e per controllarne il corretto funzionamento e vengono cancellati immediatamente dopo l'elaborazione. I dati potrebbero essere utilizzati per l'accertamento di responsabilità in caso di ipotetici reati informatici ai danni del sito: salva questa eventualità, allo stato i dati sui contatti web non persistono per più di sette giorni.

Informativa sui cookie (Cookie Policy)

Al fine di rendere più comoda possibile la Sua visita al nostro sito web, per la presentazione del nostro assortimento di prodotti utilizziamo dei cookies. Si tratta di piccoli aggregati di testo registrati localmente nella memoria temporanea del Suo browser, e quindi nel Suo computer, per periodi di tempo variabili in funzione dell'esigenza e generalmente compresi tra poche ore e alcuni anni, con l'eccezione dei cookie di profilazione la cui durata massima è di 365 giorni solari.
Mediante i cookie è possibile registrare in modo semi-permanente informazioni relative alle Sue preferenze e altri dati tecnici che permettono una navigazione più agevole e una maggiore facilità d'uso e efficacia del sito stesso. Ad esempio, i cookies possono essere usati per determinare se è già stata effettuata una connessione fra il Suo computer e i nostri siti per evidenziare le novità o mantenere le informazioni di "login". A Sua garanzia, viene identificato solo il cookie memorizzato sul suo computer.

TIPOLOGIE DI COOKIE

Questo sito fa uso di tre diverse tipologie di cookie:

1. Cookie tecnici essenziali
Questi cookie sono necessari al corretto funzionamento del sito. Consentono la navigazione delle pagine, la condivisione dei nostri contenuti, la memorizzazione delle Sue credenziali di accesso per rendere più rapido l'ingresso nel sito e per mantenere attive le Sue preferenze e credenziali durante la navigazione. Senza questi cookie non potremmo fornire i servizi per i quali gli utenti accedono al sito.

2. Cookie statistici e prestazionali
Questi cookie ci permettono di sapere in che modo i visitatori utilizzano il sito, per poterne così valutare e migliorare il funzionamento e privilegiare la produzione di contenuti che meglio incontrano i bisogni informativi dei nostri utenti. Ad esempio, consentono di sapere quali sono le pagine più e meno frequentate. Tengono conto, tra le altre cose, del numero di visitatori, del tempo trascorso sul sito dalla media degli utenti e delle modalità di arrivo di questi. In questo modo, possiamo sapere che cosa funziona bene e che cosa migliorare, oltre ad assicurarci che le pagine si carichino velocemente e siano visualizzate correttamente. Tutte le informazioni raccolte da questi cookie sono anonime e non collegate ai dati personali dell'utente. Per eseguire queste funzioni nei nostri siti utilizziamo i servizi di terze parti che anonimizzano i dati rendendoli non riconducibili a singoli individui (cosiddetto "single-in"). Laddove siano presenti servizi non completamente anonimizzati, Lei li troverà elencati tra i cookie di terze parti per i quali è possibile negare il consenso, a garanzia della Sua privacy.

3. Cookie funzionali e di profilazione di terze parti
In questa categoria ricadono sia cookie erogati da soggetti partner di Modenannoi.it e ad essa noti, sia cookie erogati da soggetti terzi non direttamente controllati o controllabili da Modenanoi.it.
I cookie provenienti dai nostri partner consentono di offrire funzionalità avanzate, nonchè maggiori informazioni e funzioni personali. Ciò include la possibilità di condividere contenuti attraverso i social network e di accedere ai servizi di videostreaming. Tali servizi sono principalmente forniti da operatori esterni ingaggiati o consapevolmente integrati da Modenanoi.it. Se si dispone di un account o se si utilizzano i servizi di tali soggetti su altri siti Web, questi potrebbero essere in grado di sapere che l'utente ha visitato i nostri siti. L'utilizzo dei dati raccolti da questi operatori esterni tramite cookie è sottoposto alle rispettive politiche sulla privacy e pertanto si identificano tali cookie con i nomi dei rispettivi soggetti. Tra questi si annoverano i cookie registrati dai principali social network che Le consentono di condividere gli articoli dei nostri siti e di manifestare pubblicamente il gradimento per il nostro lavoro.
I cookie non provenienti da partner di Modenanoi.it, sono cookie veicolati senza il controllo di Modenanoi.it, da soggetti terzi che hanno modo di intercettare l'utente durante la sua navigazione anche al di fuori del sito Modenanoi.it. Questi cookie, tipicamente di profilazione, non sono direttamente controllabili da Modenanoi.it che non può quindi garantire in merito all'uso che i terzi titolari fanno delle informazioni raccolte.

GESTIONE DEI COOKIE

Nel caso in cui Lei abbia dubbi o preoccupazioni in merito all'utilizzo dei cookie Le è sempre possibile intervenire per impedirne l'impostazione e la lettura, ad esempio modificando le impostazioni sulla privacy all'interno del Suo browser al fine di bloccarne determinati tipi.

Poichè ciascun browser - e spesso diverse versioni dello stesso browser - differiscono anche sensibilmente le une dalle altre se preferisce agire autonomamente mediante le preferenze del Suo browser può trovare informazioni dettagliate sulla procedura necessaria nella guida del Suo browser. Per una panoramica delle modalità di azione per i browser più comuni, può visitare l'indirizzo www.cookiepedia.co.uk

Le società pubblicitarie consentono inoltre di rinunciare alla ricezione di annunci mirati, se lo si desidera. Ciò non impedisce l'impostazione dei cookie, ma interrompe l'utilizzo e la raccolta di alcuni dati da parte di tali società.

Per maggiori informazioni e possibilità di rinuncia, visitare l'indirizzo www.youronlinechoices.eu

ACCETTAZIONE E RINUNCIA DEI COOKIE

Proseguendo nella navigazione su questo sito chiudendo la fascetta informativa o facendo click in una qualsiasi parte della pagina o scorrendola per evidenziare ulteriore contenuto, si accetta la Cookie Policy di Modenanoi.it e verranno impostati e raccolti i cookie. In caso di mancata accettazione dei cookie mediante abbandono della navigazione, eventuali cookie già registrati localmente nel Suo browser rimarranno ivi registrati ma non saranno più letti nè utilizzati da Modenanoi.it fino ad una successiva ed eventuale accettazione della Policy. Lei avrà sempre la possibilità di rimuovere tali cookie in qualsiasi momento attraverso le modalità di cui ai siti citati nel paragrafo "Gestione dei cookie".