Cronaca » Attualità

Martedì 06 Dicembre 2011 - ore 22:46

DAL PRIMO GENNAIO NEGOZI APERTI A MODENA ANCHE LA DOMENICA

Il consiglio Comunale ha approvato la delibera

Dal primo gennaio 2012 i modenesi potranno fare la spesa nelle medie e grandi strutture, come nei piccoli negozi tradizionali, praticamente ogni domenica dell'anno, con la sola esclusione delle feste intoccabili per legge come Natale o Pasqua. Il Consiglio comunale di Modena, nella seduta di lunedì 5 dicembre, ha approvato quasi all'unanimità i criteri per la definizione del calendario delle aperture domenicali e festive degli esercizi con attività di vendita al dettaglio. COME HANNO VOTATO.  Hanno votato a favore Pd, Sinistra per Modena, Pdl, Modenacinquestelle.it, Mpa e Lega moderna, mentre si sono astenuti Lega nord e Idv. "Era dal 1998 che si tentava di giungere a un accordo unitario e unanime tra associazioni di categoria, sindacati dei lavoratori, associazioni dei consumatori, media e grande distribuzione. Con grande soddisfazione di tutti, ci si è riusciti nel novembre di quest'anno", ha detto l'assessore alle Politiche economiche Graziano Pini illustrando la delibera. Il calendario prevede la copertura completa e diffusa dei servizi commerciali al dettaglio in tutte le festività nell'arco dell'anno (anche ad agosto). In sostanza, saranno aperti almeno un certo numero di strutture, anche piccoli negozi tradizionali, in ogni zona della città, mentre prima era possibile tenere aperto autonomamente solo in centro storico, essendo Modena classificata città d'arte. "Altra importante novità - ha sottolineato Pini - è la flessibilità consentita per gli esercizi tradizionali e per quelli non ricompresi nella turnazione preventivata, che dovranno indicare a inizio anno le otto festività scelte, ma potranno derogare autonomamente per due, comunicandolo con breve anticipo". Se, per esempio, nel quartiere si svolge una festa o una sagra, o se decidono di realizzare un'iniziativa di promozione, possono rinunciare a due delle otto prestabilite scambiandole con due date di loro interesse. L'assessore ha inoltre spiegato che l'ossatura della turnazione si fonda sui cosiddetti centri di vicinato che, dato il numero e la diffusione sul territorio, hanno concordato un calendario, una vera mappa di servizio, ma tutte le componenti sono state attivate e hanno rinunciato a qualcosa in nome del bene comune. "Nel 2012 ogni famiglia - ha affermato Pini - saprà in anticipo dover poter fare la spesa in ogni domenica dell'anno: è un importante risultato ottenuto dal tavolo di concertazione. L'assessore ha inoltre spiegato che il sindaco ha sollecitato il presidente della Regione e il presidente dell'Anci, affinché anche nel resto del Paese sia possibile arrivare a simili accordi. "Assieme alle associazioni di categoria - ha aggiunto Pini - abbiamo inoltre chiesto alla Regione che Modena possa continuare a essere città d'arte solo in centro storico. Anche se siamo ancora in attesa della risposta, sappiamo per certo che la Regione è intenzionata a presentare un emendamento alla finanziaria introducendo un elenco delle città d'arte emiliano romagnole, nel tutto o nelle loro parti, a seconda di quanto deciso dai Comuni".  GLI INTERVENTI IN CONSIGLIO COMUNALE Il dibattito consiliare, che ieri ha preceduto l'approvazione del piano delle aperture festive degli esercizi commerciali, è stato aperto dall'intervento di Vittorio Ballestrazzi (Modenacinquestelle.it). Il consigliere si è espresso a favore della delibera "che sembra favorire i piccoli esercizi, mentre in passato l'Amministrazione ha sempre agevolato i grandi centri commerciali, tanto che il Grandemilia è diventato il secondo o addirittura il primo centro della città. In sede di dichiarazioni di voto, Ballestrazzi ha sottolineato come la manovra governativa vada a incidere sulle liberalizzazioni, "una logica in cui va inserita anche la delibera di oggi", ha detto, riservandosi di verificare tra alcuni mesi con un'interrogazione se l'accordo ha portato frutti". Per il Pd, Stefano Prampolini ha ribadito come "la circolare ministeriale sulle città d'arte rischi di vanificare la delibera" e, parlando dell'aspetto etico sollevato dal lavoro festivo, ha sottolineato che "l'educazione alla festa nasce in ambito familiare, mentre fare della festa un momento di partecipazione collettiva è sempre più difficile". Per Stefano Goldoni "l'accordo introduce maggiore flessibilità ma nel rispetto dei diritti dei lavoratori; i centri di vicinato rappresentano l'ossatura del commercio" e, infine, "i migliori sostenitori dell'accordo sono le associazioni dei consumatori e dei lavoratori". Giulio Guerzoni ha espresso soddisfazione per l'accordo "preferibile rispetto alla liberalizzazione totale" e ha osservato come "equilibrio e concertazione siano la strada giusta da percorrere per garantire i diritti di tutti". Secondo Enrico Artioli "la liberalizzazione indiscriminata segnarebbe la morte dei piccoli negozi rispetto ai grandi; l'accordo invece non introduce ulteriori aperture, bensì la loro riorganizzazione temporale con un ulteriore aspetto positivo, cioè che il calendario delle aperture ruota attorno ai centri di vicinato". Anche per il capogruppo del Pdl, Adolfo Morandi il riposo domenicale e il valore della festività vanno salvaguardati ma attengono alla sfera personale e "l'accordo, a cui si è arrivati dopo un lungo confronto tra tutte le associazioni, va incontro alle esigenze di una grande parte della popolazione che durante la settimana lavora". A parere di Sergio Celloni, Mpa, l'Amministrazione ha fatto bene "ad andare incontro alle esigenze dei piccoli commercianti che però, non avendo il ricarico di personale della grande distribuzione, potrebbero un domani trovarsi in difficoltà", mentre "la legge Bersani-Bassanini liberalizzando le licenze ha reso il peggior servizio al commercio". Dal capogruppo di Lega moderna Nicola Rossi sono giunti apprezzamenti all'operato dell'assessore: "Ci auguriamo che tali interventi continuino - ha detto - siano rigorosi e facciano cambiare il modo di fare politica che finora c'è stato". Eugenia Rossi dell'Idv si è detta in linea di massima favorevole, non ad una deregulation, ma alla liberalizzazione in senso vero. E ha messo in guardia: "Siamo di fronte alla non facile ricerca di un equilibrio fra i diritti dei lavoratori e quelli degli esercenti, oltre che tra i potenti centri commerciali e i piccoli esercenti". Per Stefano Barberini della Lega nord questo lavoro andava fatto anni fa. "Si sono invece agevolati supermercati e grande distribuzione, con il risultato che il centro storico è praticamente deserto e piccoli negozi sono stati costretti a chiudere. Vedere oggi questa delibera mi fa pensare che chi ha preceduto l'assessore Pini non abbia lavorato bene". Concludendo il dibattito l'assessore alle Politiche economiche Graziano Pini ha ricordato come all'idea dell'accordo aveva lavorato anche il precedente assessore. "Il merito - ha affermato - non va ascritto al singolo assessore, ma a tutti i rappresentanti delle organizzazioni e in particolare anche a quello della grande distribuzione. Inoltre, il piccolo commercio tradizionale ha un ruolo anche sociale che continuerò a difendere", ha aggiunto, anticipando che il calendario con le aperture festive sarà distribuito alle famiglie.  
lascia il tuo commento ...
Guarda ModenaNOI TV con i Player esterni per smartphone e tablet
*****************************************************
State ascoltando:

Loading ...

total quality srl - organizzazione direzionale e sistemi integrati qualità/ambiente/sicurezza
rassegna stampa
ritrovaci su facebook

Informativa sulla privacy - modenanoi.it

In questa pagina si descrivono le modalità di gestione del sito www.modenanoi.it in riferimento al trattamento dei dati personali degli utenti che lo consultano. Si tratta di un'informativa che è resa anche ai sensi dell'art. 13 del d.lgs. n. 196/2003 - Codice in materia di protezione dei dati personali a coloro che interagiscono con i servizi del sito web www.modenanoi.it per la protezione dei dati personali, accessibili per via telematica a partire dall'indirizzo: www.modenanoi.it.
L'informativa è resa solo per il sito web www.modenanoi.it e non anche per altri siti web eventualmente consultati dall'utente tramite link.
L'informativa si ispira anche alla Raccomandazione n. 2/2001 che le autorità europee per la protezione dei dati personali, riunite nel Gruppo istituito dall'art. 29 della direttiva n. 95/46/CE , hanno adottato il 17 maggio 2001 per individuare alcuni requisiti minimi per la raccolta di dati personali on-line, e, in particolare, le modalità, i tempi e la natura delle informazioni che i titolari del trattamento devono fornire agli utenti quando questi si collegano a pagine web, indipendentemente dagli scopi del collegamento.
L'accesso al sito www.modenanoi.it presuppone il consenso alla raccolta e al trattamento dei dati personali, secondo le modalità descritte nella presente informativa sulla privacy.

IL TITOLARE DEL TRATTAMENTO

A seguito della consultazione di questo sito possono essere trattati dati relativi a persone identificate o identificabili. Il "titolare" del loro trattamento è il legale rappresentante responsabile per la protezione dei dati personali: Rughetti Andrea - Castelfranco Emilia (MO) - Italia.

LUOGO DI TRATTAMENTO DEI DATI

I trattamenti connessi ai servizi web di questo sito hanno luogo presso la predetta sede e sono curati solo da personale tecnico oppure da eventuali incaricati di occasionali operazioni di manutenzione. Nessun dato derivante dal servizio web viene comunicato o diffuso. I dati personali forniti dagli utenti che inoltrano richieste di invio di materiale informativo (bollettini, cd-rom, newsletter, relazioni annuali, risposte a quesiti, atti e provvedimenti, ecc.) sono utilizzati al solo fine di eseguire il servizio o la prestazione richiesta e sono comunicati a terzi nel solo caso in cui ciò sia a tal fine necessario.

TIPI DI DATI TRATTATI

Dati di navigazione. I sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento di questo sito web acquisiscono, nel corso del loro normale esercizio, alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell'uso dei protocolli di comunicazione di Internet. Si tratta di informazioni che non sono raccolte per essere associate a interessati identificati, ma che per loro stessa natura potrebbero, attraverso elaborazioni ed associazioni con dati detenuti da terzi, permettere di identificare gli utenti. In questa categoria di dati rientrano gli indirizzi IP o i nomi a dominio dei computer utilizzati dagli utenti che si connettono al sito, gli indirizzi in notazione URI (Uniform Resource Identifier) delle risorse richieste, l'orario della richiesta, il metodo utilizzato nel sottoporre la richiesta al server, la dimensione del file ottenuto in risposta, il codice numerico indicante lo stato della risposta data dal server (buon fine, errore, ecc.) ed altri parametri relativi al sistema operativo e all'ambiente informatico dell'utente. Questi dati vengono utilizzati al solo fine di ricavare informazioni statistiche anonime sull'uso del sito e per controllarne il corretto funzionamento e vengono cancellati immediatamente dopo l'elaborazione. I dati potrebbero essere utilizzati per l'accertamento di responsabilità in caso di ipotetici reati informatici ai danni del sito: salva questa eventualità, allo stato i dati sui contatti web non persistono per più di sette giorni.

Informativa sui cookie (Cookie Policy)

Al fine di rendere più comoda possibile la Sua visita al nostro sito web, per la presentazione del nostro assortimento di prodotti utilizziamo dei cookies. Si tratta di piccoli aggregati di testo registrati localmente nella memoria temporanea del Suo browser, e quindi nel Suo computer, per periodi di tempo variabili in funzione dell'esigenza e generalmente compresi tra poche ore e alcuni anni, con l'eccezione dei cookie di profilazione la cui durata massima è di 365 giorni solari.
Mediante i cookie è possibile registrare in modo semi-permanente informazioni relative alle Sue preferenze e altri dati tecnici che permettono una navigazione più agevole e una maggiore facilità d'uso e efficacia del sito stesso. Ad esempio, i cookies possono essere usati per determinare se è già stata effettuata una connessione fra il Suo computer e i nostri siti per evidenziare le novità o mantenere le informazioni di "login". A Sua garanzia, viene identificato solo il cookie memorizzato sul suo computer.

TIPOLOGIE DI COOKIE

Questo sito fa uso di tre diverse tipologie di cookie:

1. Cookie tecnici essenziali
Questi cookie sono necessari al corretto funzionamento del sito. Consentono la navigazione delle pagine, la condivisione dei nostri contenuti, la memorizzazione delle Sue credenziali di accesso per rendere più rapido l'ingresso nel sito e per mantenere attive le Sue preferenze e credenziali durante la navigazione. Senza questi cookie non potremmo fornire i servizi per i quali gli utenti accedono al sito.

2. Cookie statistici e prestazionali
Questi cookie ci permettono di sapere in che modo i visitatori utilizzano il sito, per poterne così valutare e migliorare il funzionamento e privilegiare la produzione di contenuti che meglio incontrano i bisogni informativi dei nostri utenti. Ad esempio, consentono di sapere quali sono le pagine più e meno frequentate. Tengono conto, tra le altre cose, del numero di visitatori, del tempo trascorso sul sito dalla media degli utenti e delle modalità di arrivo di questi. In questo modo, possiamo sapere che cosa funziona bene e che cosa migliorare, oltre ad assicurarci che le pagine si carichino velocemente e siano visualizzate correttamente. Tutte le informazioni raccolte da questi cookie sono anonime e non collegate ai dati personali dell'utente. Per eseguire queste funzioni nei nostri siti utilizziamo i servizi di terze parti che anonimizzano i dati rendendoli non riconducibili a singoli individui (cosiddetto "single-in"). Laddove siano presenti servizi non completamente anonimizzati, Lei li troverà elencati tra i cookie di terze parti per i quali è possibile negare il consenso, a garanzia della Sua privacy.

3. Cookie funzionali e di profilazione di terze parti
In questa categoria ricadono sia cookie erogati da soggetti partner di Modenannoi.it e ad essa noti, sia cookie erogati da soggetti terzi non direttamente controllati o controllabili da Modenanoi.it.
I cookie provenienti dai nostri partner consentono di offrire funzionalità avanzate, nonchè maggiori informazioni e funzioni personali. Ciò include la possibilità di condividere contenuti attraverso i social network e di accedere ai servizi di videostreaming. Tali servizi sono principalmente forniti da operatori esterni ingaggiati o consapevolmente integrati da Modenanoi.it. Se si dispone di un account o se si utilizzano i servizi di tali soggetti su altri siti Web, questi potrebbero essere in grado di sapere che l'utente ha visitato i nostri siti. L'utilizzo dei dati raccolti da questi operatori esterni tramite cookie è sottoposto alle rispettive politiche sulla privacy e pertanto si identificano tali cookie con i nomi dei rispettivi soggetti. Tra questi si annoverano i cookie registrati dai principali social network che Le consentono di condividere gli articoli dei nostri siti e di manifestare pubblicamente il gradimento per il nostro lavoro.
I cookie non provenienti da partner di Modenanoi.it, sono cookie veicolati senza il controllo di Modenanoi.it, da soggetti terzi che hanno modo di intercettare l'utente durante la sua navigazione anche al di fuori del sito Modenanoi.it. Questi cookie, tipicamente di profilazione, non sono direttamente controllabili da Modenanoi.it che non può quindi garantire in merito all'uso che i terzi titolari fanno delle informazioni raccolte.

GESTIONE DEI COOKIE

Nel caso in cui Lei abbia dubbi o preoccupazioni in merito all'utilizzo dei cookie Le è sempre possibile intervenire per impedirne l'impostazione e la lettura, ad esempio modificando le impostazioni sulla privacy all'interno del Suo browser al fine di bloccarne determinati tipi.

Poichè ciascun browser - e spesso diverse versioni dello stesso browser - differiscono anche sensibilmente le une dalle altre se preferisce agire autonomamente mediante le preferenze del Suo browser può trovare informazioni dettagliate sulla procedura necessaria nella guida del Suo browser. Per una panoramica delle modalità di azione per i browser più comuni, può visitare l'indirizzo www.cookiepedia.co.uk

Le società pubblicitarie consentono inoltre di rinunciare alla ricezione di annunci mirati, se lo si desidera. Ciò non impedisce l'impostazione dei cookie, ma interrompe l'utilizzo e la raccolta di alcuni dati da parte di tali società.

Per maggiori informazioni e possibilità di rinuncia, visitare l'indirizzo www.youronlinechoices.eu

ACCETTAZIONE E RINUNCIA DEI COOKIE

Proseguendo nella navigazione su questo sito chiudendo la fascetta informativa o facendo click in una qualsiasi parte della pagina o scorrendola per evidenziare ulteriore contenuto, si accetta la Cookie Policy di Modenanoi.it e verranno impostati e raccolti i cookie. In caso di mancata accettazione dei cookie mediante abbandono della navigazione, eventuali cookie già registrati localmente nel Suo browser rimarranno ivi registrati ma non saranno più letti nè utilizzati da Modenanoi.it fino ad una successiva ed eventuale accettazione della Policy. Lei avrà sempre la possibilità di rimuovere tali cookie in qualsiasi momento attraverso le modalità di cui ai siti citati nel paragrafo "Gestione dei cookie".