Cronaca » Politica

Venerdì 07 Aprile 2017 - ore 19:13

Dal Consiglio Comunale / Vicino al cavalca via Madonnina sorgerà un Despar. Il Pd dice no all'ucita del Comune dalle partecipate

Assessore Ludovica Ferrari

Sprovato un permesso di costruire convenzionato in deroga agli strumenti urbanistici che consentirà la riqualificazione dell’area

A fianco del cavalcavia della Madonnina sorgerà una media struttura di vendita alimentare a marchio Despar. L’area triangolare tra il cavalcavia di via Emilia ovest, via Cabassi e il tracciato dell’ex ferrovia sarà infatti oggetto di completa riqualificazione attraverso un intervento privato convenzionato.

La delibera che dà l’ok al permesso di costruire convenzionato in deroga agli strumenti urbanistici comunali è stata approvata dopo un ampio dibattito con il voto a favore di Pd, Art. 1 – Mdp, CambiaModena e Idea Popolo e Libertà, contrario del M5s e con l’astensione di Per me Modena e FI.

L’assessore all’Urbanistica Anna Maria Vandelli, presentando la delibera, ha spiegato che il permesso riguarda la realizzazione dell’intervento presentato dalle società Aspiag service srl e San Martino spa, “che prevede la riqualificazione di un’area spesso affiancata al termine ‘degrado’, quindi un intervento di rilevante interesse pubblico e in linea con gli indirizzi del Programma di riqualificazione urbana volto a incentivare la riqualificazione e il riuso delle aree limitrofe alla ferrovia. L’intervento – ha proseguito – sarà attuato attraverso la demolizione dei tre edifici esistenti dismessi, uno dei quali in passato commerciava prodotti provenienti dalla Cina, e la successiva realizzazione di un unico corpo, inferiore per volume a quello esistente, da destinare ad attività di media struttura di vendita alimentare”.

Vandelli ha ripercorso l’iter del permesso di costruire ricordando che il progetto era stato presentato nel 2014, discusso nel corso di varie Conferenze di Servizi, poi sospeso in attesa di una decisione riguardante l’assetto della viabilità. “L’edificio che ospiterà il Despar – ha detto – connotato da un fronte vetrato, si affaccerà su via Cabassi, mentre nell’area rimanente verranno collocati i parcheggi di pertinenza dell’attività e i parcheggi pubblici. Questi ultimi, che rimarranno sempre accessibili, verranno ceduti al Comune ma la manutenzione rimarrà a carico dei soggetti che fanno l’intervento. Tali società intendono recuperare e riqualificare gli spazi dismessi – ha continuato – senza trascurare l’aspetto viabilistico, con l’apertura degli accessi carrabili a servizio della nuova attività, la trasformazione e il prolungamento dei percorsi ciclo-pedonali circostanti, e la sistemazione delle aiuole”.

L’assessora ha precisato che “le deroghe agli attuali strumenti urbanistici consistono nel cambio di destinazione d’uso; nell’inserimento di un’attività di vendita alimentare dove il settore merceologico ammesso era quello non alimentare, per una superficie utile di 2.413 euro; nella possibilità di costruire a una distanza inferiore rispetto a quella prevista di 4 metri dal canale esistente; nel posizionamento del fabbricato a 1,5 metri anziché 5 metri dal confine di proprietà dalla strada comunale. I tecnici comunali ritengono infatti – ha aggiunto – che l’edificio possa essere collocato dove è stato progettato, perché non compromette la definizione della sede stradale di via Cabassi, che in quel punto è più ampia dell’ordinario”.

Oltre al normale contributo di costruzione, la trasformazione attuata comporta la corresponsione da parte del soggetto di ulteriori due contributi: una indennità per la realizzazione a minor distanza dalla proprietà del Comune, che il settore Patrimonio formalizzerà successivamente con una servitù passiva per il Comune, e il contributo straordinario derivante dalla valorizzazione dell’area con il cambio di destinazione d’uso, pari a circa 190 mila euro. A carico del privato sarà inoltre la realizzazione delle opere pubbliche convenzionate, per una spesa complessiva di circa 180 mila euro, che dovranno essere realizzate e cedute previo collaudo all’Amministrazione comunale.

SOCIETÀ PARTECIPATE / 1 - OK AL PIANO PER LA REVISIONE

Via i dipendenti comunali dai cda e il Comune esce da Promo e Banca Etica. Ma odg del Pd chiede al governo di lasciare i dipendenti e consentire la partecipazione nella banca

Con l’approvazione da parte del Consiglio comunale, nella seduta di giovedì 6 aprile, della Revisione straordinaria delle partecipazioni societarie del Comune di Modena si è avviato il percorso per l’annunciata uscita dell’ente locale da Promo e da Banca Etica, così come per le dimissioni dai consigli di amministrazione delle altre società controllate di tutti i dipendenti comunali, vista l’incompatibilità del loro ruolo, pur svolto a costo zero, con le novità normative introdotte dalla cosiddetta riforma Madia.

Lo stesso Consiglio comunale, però, ha approvato l’ordine del giorno proposto dal Pd che chiede al governo di inserire nel previsto decreto correttivo che dovrà essere adottato dal Consiglio dei ministri sia la possibilità di continuare a mantenere fra gli amministratori delle società controllate anche dipendenti degli enti controllanti in modo da rendere possibile “un oggettivo contenimento dei costi” sia una norma che consenta di mantenere la partecipazione delle amministrazioni pubbliche in Banca Etica, “per l’alto valore politico” che rappresenta, visto che la società ha come scopo “la raccolta del risparmio e l’esercizio del credito applicando i principi della finanza etica”.

La delibera, illustrata dall’assessora al Bilancio Ludovica Carla Ferrari è stata approvata con i voti del Pd, di Art. 1 –Mdp, del Movimento 5 Stelle e di Per me Modena, con l’astensione di Forza Italia, Cambiamodena e Idea popolo e libertà.

L’ordine del giorno, presentato da Antonio Carpentieri, è stato approvato dal Pd; si sono astenuti Art. 1 –Mdp, M5S e Per me Modena; contrari Forza Italia, Cambiamodena e Idea.

Dopo la razionalizzazione effettuata nel 2015 (con lo scioglimento di Hsst, l’uscita del Comune da Modenamoremio e la vendita delle azioni Bper), per il 2017 nella Revisione straordinaria si conferma la necessità, già prevista nel 2015, di uscire da Promo e da Banca Etica. “Nel primo caso – ha spiegato Ferrari – si tratta di completare un percorso in accordo con la Camera di commercio, mentre per Banca Etica il Consiglio comunale aveva votato un ordine del giorno per mantenere la partecipazione azionaria (775 azioni per un valore di circa 40 mila euro), ma i pronunciamenti della Corte dei conti sulla situazione di altri Comuni sono chiari nell’affermare che questa partecipazione non sia indispensabile al perseguimento delle finalità istituzionali”.

L’ordine del giorno approvato dal Consiglio chiede che prima di avviare la procedura di dismissione si attenda l’emanazione del decreto correttivo, nella speranza, ovviamente, che venga accolta la richiesta avanzata da Modena.

L’assessora Ferrari ha ricordato come lo scorso anno il Comune abbia offerto supporto alle società controllate che dovevano modificare lo statuto sulla base della nuova normativa (Cambiamo, Formodena, Amo), “pur nell’incertezza di un quadro non ancora completamente definito”.

Rispetto alle dimissioni dei dipendenti comunali dai cda, le società interessate sono Cambiamo e Formodena. “Non sarà un passaggio semplice – ha specificato l’assessora – visto che si tratta di incarichi di responsabilità che venivano assolti a costo zero e ora, fino a quando non sarà emanato uno dei decreti attuativi della riforma Madia, i compensi dei nuovi amministratori non potranno superare l’80 per cento di quanto erogato nel 2013… ma l’80 per cento di zero è ovviamente zero. Se non saranno introdotte novità – ha spiegato Ferrari – dovranno essere individuati cittadini disposti ad assumersi queste responsabilità gratuitamente”.

Tra le novità anche la necessità di affidare il controllo contabile a società di revisione. Dovrà essere fatto per Cambiamo e Amo.

lascia il tuo commento ...
Loading ...
total quality srl - organizzazione direzionale e sistemi integrati qualità/ambiente/sicurezza
rassegna stampa
ritrovaci su facebook

Informativa sulla privacy - modenanoi.it

In questa pagina si descrivono le modalità di gestione del sito www.modenanoi.it in riferimento al trattamento dei dati personali degli utenti che lo consultano. Si tratta di un'informativa che è resa anche ai sensi dell'art. 13 del d.lgs. n. 196/2003 - Codice in materia di protezione dei dati personali a coloro che interagiscono con i servizi del sito web www.modenanoi.it per la protezione dei dati personali, accessibili per via telematica a partire dall'indirizzo: www.modenanoi.it.
L'informativa è resa solo per il sito web www.modenanoi.it e non anche per altri siti web eventualmente consultati dall'utente tramite link.
L'informativa si ispira anche alla Raccomandazione n. 2/2001 che le autorità europee per la protezione dei dati personali, riunite nel Gruppo istituito dall'art. 29 della direttiva n. 95/46/CE , hanno adottato il 17 maggio 2001 per individuare alcuni requisiti minimi per la raccolta di dati personali on-line, e, in particolare, le modalità, i tempi e la natura delle informazioni che i titolari del trattamento devono fornire agli utenti quando questi si collegano a pagine web, indipendentemente dagli scopi del collegamento.
L'accesso al sito www.modenanoi.it presuppone il consenso alla raccolta e al trattamento dei dati personali, secondo le modalità descritte nella presente informativa sulla privacy.

IL TITOLARE DEL TRATTAMENTO

A seguito della consultazione di questo sito possono essere trattati dati relativi a persone identificate o identificabili. Il "titolare" del loro trattamento è il legale rappresentante responsabile per la protezione dei dati personali: Rughetti Andrea - Castelfranco Emilia (MO) - Italia.

LUOGO DI TRATTAMENTO DEI DATI

I trattamenti connessi ai servizi web di questo sito hanno luogo presso la predetta sede e sono curati solo da personale tecnico oppure da eventuali incaricati di occasionali operazioni di manutenzione. Nessun dato derivante dal servizio web viene comunicato o diffuso. I dati personali forniti dagli utenti che inoltrano richieste di invio di materiale informativo (bollettini, cd-rom, newsletter, relazioni annuali, risposte a quesiti, atti e provvedimenti, ecc.) sono utilizzati al solo fine di eseguire il servizio o la prestazione richiesta e sono comunicati a terzi nel solo caso in cui ciò sia a tal fine necessario.

TIPI DI DATI TRATTATI

Dati di navigazione. I sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento di questo sito web acquisiscono, nel corso del loro normale esercizio, alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell'uso dei protocolli di comunicazione di Internet. Si tratta di informazioni che non sono raccolte per essere associate a interessati identificati, ma che per loro stessa natura potrebbero, attraverso elaborazioni ed associazioni con dati detenuti da terzi, permettere di identificare gli utenti. In questa categoria di dati rientrano gli indirizzi IP o i nomi a dominio dei computer utilizzati dagli utenti che si connettono al sito, gli indirizzi in notazione URI (Uniform Resource Identifier) delle risorse richieste, l'orario della richiesta, il metodo utilizzato nel sottoporre la richiesta al server, la dimensione del file ottenuto in risposta, il codice numerico indicante lo stato della risposta data dal server (buon fine, errore, ecc.) ed altri parametri relativi al sistema operativo e all'ambiente informatico dell'utente. Questi dati vengono utilizzati al solo fine di ricavare informazioni statistiche anonime sull'uso del sito e per controllarne il corretto funzionamento e vengono cancellati immediatamente dopo l'elaborazione. I dati potrebbero essere utilizzati per l'accertamento di responsabilità in caso di ipotetici reati informatici ai danni del sito: salva questa eventualità, allo stato i dati sui contatti web non persistono per più di sette giorni.

Informativa sui cookie (Cookie Policy)

Al fine di rendere più comoda possibile la Sua visita al nostro sito web, per la presentazione del nostro assortimento di prodotti utilizziamo dei cookies. Si tratta di piccoli aggregati di testo registrati localmente nella memoria temporanea del Suo browser, e quindi nel Suo computer, per periodi di tempo variabili in funzione dell'esigenza e generalmente compresi tra poche ore e alcuni anni, con l'eccezione dei cookie di profilazione la cui durata massima è di 365 giorni solari.
Mediante i cookie è possibile registrare in modo semi-permanente informazioni relative alle Sue preferenze e altri dati tecnici che permettono una navigazione più agevole e una maggiore facilità d'uso e efficacia del sito stesso. Ad esempio, i cookies possono essere usati per determinare se è già stata effettuata una connessione fra il Suo computer e i nostri siti per evidenziare le novità o mantenere le informazioni di "login". A Sua garanzia, viene identificato solo il cookie memorizzato sul suo computer.

TIPOLOGIE DI COOKIE

Questo sito fa uso di tre diverse tipologie di cookie:

1. Cookie tecnici essenziali
Questi cookie sono necessari al corretto funzionamento del sito. Consentono la navigazione delle pagine, la condivisione dei nostri contenuti, la memorizzazione delle Sue credenziali di accesso per rendere più rapido l'ingresso nel sito e per mantenere attive le Sue preferenze e credenziali durante la navigazione. Senza questi cookie non potremmo fornire i servizi per i quali gli utenti accedono al sito.

2. Cookie statistici e prestazionali
Questi cookie ci permettono di sapere in che modo i visitatori utilizzano il sito, per poterne così valutare e migliorare il funzionamento e privilegiare la produzione di contenuti che meglio incontrano i bisogni informativi dei nostri utenti. Ad esempio, consentono di sapere quali sono le pagine più e meno frequentate. Tengono conto, tra le altre cose, del numero di visitatori, del tempo trascorso sul sito dalla media degli utenti e delle modalità di arrivo di questi. In questo modo, possiamo sapere che cosa funziona bene e che cosa migliorare, oltre ad assicurarci che le pagine si carichino velocemente e siano visualizzate correttamente. Tutte le informazioni raccolte da questi cookie sono anonime e non collegate ai dati personali dell'utente. Per eseguire queste funzioni nei nostri siti utilizziamo i servizi di terze parti che anonimizzano i dati rendendoli non riconducibili a singoli individui (cosiddetto "single-in"). Laddove siano presenti servizi non completamente anonimizzati, Lei li troverà elencati tra i cookie di terze parti per i quali è possibile negare il consenso, a garanzia della Sua privacy.

3. Cookie funzionali e di profilazione di terze parti
In questa categoria ricadono sia cookie erogati da soggetti partner di Modenannoi.it e ad essa noti, sia cookie erogati da soggetti terzi non direttamente controllati o controllabili da Modenanoi.it.
I cookie provenienti dai nostri partner consentono di offrire funzionalità avanzate, nonchè maggiori informazioni e funzioni personali. Ciò include la possibilità di condividere contenuti attraverso i social network e di accedere ai servizi di videostreaming. Tali servizi sono principalmente forniti da operatori esterni ingaggiati o consapevolmente integrati da Modenanoi.it. Se si dispone di un account o se si utilizzano i servizi di tali soggetti su altri siti Web, questi potrebbero essere in grado di sapere che l'utente ha visitato i nostri siti. L'utilizzo dei dati raccolti da questi operatori esterni tramite cookie è sottoposto alle rispettive politiche sulla privacy e pertanto si identificano tali cookie con i nomi dei rispettivi soggetti. Tra questi si annoverano i cookie registrati dai principali social network che Le consentono di condividere gli articoli dei nostri siti e di manifestare pubblicamente il gradimento per il nostro lavoro.
I cookie non provenienti da partner di Modenanoi.it, sono cookie veicolati senza il controllo di Modenanoi.it, da soggetti terzi che hanno modo di intercettare l'utente durante la sua navigazione anche al di fuori del sito Modenanoi.it. Questi cookie, tipicamente di profilazione, non sono direttamente controllabili da Modenanoi.it che non può quindi garantire in merito all'uso che i terzi titolari fanno delle informazioni raccolte.

GESTIONE DEI COOKIE

Nel caso in cui Lei abbia dubbi o preoccupazioni in merito all'utilizzo dei cookie Le è sempre possibile intervenire per impedirne l'impostazione e la lettura, ad esempio modificando le impostazioni sulla privacy all'interno del Suo browser al fine di bloccarne determinati tipi.

Poichè ciascun browser - e spesso diverse versioni dello stesso browser - differiscono anche sensibilmente le une dalle altre se preferisce agire autonomamente mediante le preferenze del Suo browser può trovare informazioni dettagliate sulla procedura necessaria nella guida del Suo browser. Per una panoramica delle modalità di azione per i browser più comuni, può visitare l'indirizzo www.cookiepedia.co.uk

Le società pubblicitarie consentono inoltre di rinunciare alla ricezione di annunci mirati, se lo si desidera. Ciò non impedisce l'impostazione dei cookie, ma interrompe l'utilizzo e la raccolta di alcuni dati da parte di tali società.

Per maggiori informazioni e possibilità di rinuncia, visitare l'indirizzo www.youronlinechoices.eu

ACCETTAZIONE E RINUNCIA DEI COOKIE

Proseguendo nella navigazione su questo sito chiudendo la fascetta informativa o facendo click in una qualsiasi parte della pagina o scorrendola per evidenziare ulteriore contenuto, si accetta la Cookie Policy di Modenanoi.it e verranno impostati e raccolti i cookie. In caso di mancata accettazione dei cookie mediante abbandono della navigazione, eventuali cookie già registrati localmente nel Suo browser rimarranno ivi registrati ma non saranno più letti nè utilizzati da Modenanoi.it fino ad una successiva ed eventuale accettazione della Policy. Lei avrà sempre la possibilità di rimuovere tali cookie in qualsiasi momento attraverso le modalità di cui ai siti citati nel paragrafo "Gestione dei cookie".