Cronaca » Dalla città

Martedì 09 Aprile 2013 - ore 18:47

Dal Consiglio Comunale / Approvata la nuova convenzione per la Terramara

Terramara
L'Assessore Alperoli

Accordo triennale tra i Comuni di Modena e Castelnuovo Rangone. L’assessore Roberto Alperoli: “ siamo alla ricerca di sponsor”. 144 mila visitatori in nove anni. Modena, numerosi gli interventi in Consiglio comunale a favore del parco archeologico di Montale. Per Gian Carlo Pellacani è una struttura asfittica

Il Consiglio comunale di Modena ha approvato a larghissima maggioranza, si sono astenuti solamente i consiglieri Walter Bianchini e Nicola Rossi (Modena Futura) e Gian Carlo Pellicani (Udc), la delibera che disciplina il rinnovo della convenzione tra il Comune di Modena e quello di Castelnuovo Rangone per la gestione del Parco archeologico e Museo all'aperto della Terramara di Montale. La delibera, ha sottolineato durante la presentazione della convenzione l’assessore alla Cultura Roberto Alperoli, prevede che il Museo civico archeologico di Modena si faccia carico della direzione e della programmazione delle attività e che il comune di Castelnuovo Rangone sostenga i costi delle utenze e delle manutenzioni e compartecipi alle spese di gestione per un totale di 99mila 900 euro a triennio. “Siamo alla ricerca di sponsor che gestiscano insieme a noi questa realtà, ha affermato l’assessore, la cui presenza alleggerirebbe il nostro impegno economico.” Il rinnovo della convenzione sarà valido dal 15 aprile 2013 al 14 aprile 2016. Il museo civico archeologico etnologico all'aperto della Terramara è sorto nel 2004 sul luogo del ritrovamento di un villaggio dell'età del bronzo. Valorizza lo scavo archeologico accanto a ricostruzioni in scala reale delle abitazioni preistoriche. In nove anni di apertura (2004-2012) ha avuto oltre 144mila visitatori. In media, in base alle rilevazioni effettuate sul pubblico dei giorni festivi e sulle scuole, circa metà dei biglietti staccati sono di visitatori che non vengono dal territorio provinciale, ma dal resto della regione o da altre regioni. Nel 2012, per esempio, il 32% del pubblico scolastico proveniva da scuole di Modena, un altro 32% dal resto della provincia, il 47% dall'Emilia-Romagna e il 7% da fuori regione. Nello stesso anno il parco ha avuto nelle sue aperture domenicali e festive il 50% di visitatori da Modena e provincia, il 41% dalla regione e il 9% da altre regioni d'Italia o dall'estero. Le spese di realizzazione del Parco, sostenute tra il 1999 e il 2004, sono state di 1 milione e 500 mila euro (più 281 mila euro di personale per lo stesso periodo) sostenute dai Comuni di Modena e Castelnuovo Rangone, dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, dalla Provincia di Modena, dalla Regione Emilia-Romagna e dalla Commissione Europea. Il parco è aperto alle scuole su prenotazione da settembre a giugno dal lunedì al venerdì ed è invece aperto al pubblico tutte le domeniche e festivi dall'inizio di aprile a metà giugno, e da metà settembre a fine ottobre. Sono previste attività di archeologia sperimentale, laboratori pratici, visite guidate ed eventi speciali in collaborazione con associazioni e soggetti del territorio. Dalla sua fondazione il Parco partecipa a progetti e partnership europee che lo hanno visto collaborare con realtà museali di Austria, Svezia, Norvegia, Scozia, Lettonia, Olanda, Germania, Ungheria. Sono in vendita guide del parco anche in lingua inglese . Dai 12mila 266 visitatori del 2004 si è passati a 17mila 880 l'anno successivo, per poi stabilizzarsi tra i 16 e i 17 mila negli anni dal 2006 al 2011.

UN MUSEO MOLTO APPREZZATO DAI CONSIGLIERI

“La tutela del patrimonio storico artistico spetta allo Stato, ha affermato il Sindaco Giorgio Pighi nel suo intervento in Consiglio comunale durante la discussione sul rinnovo della convenzione tra i comuni di Modena e Castelnuovo Rangone per la gestione del Museo Terramara, ma negli ultimi 60 anni sono cresciute sensibilità legate alla storia locale. La Terramara è un museo importante sorto in un luogo dove esisteva realmente una comunità per cui è giusto, ha proseguito il Sindaco, che l’ente locale leghi momenti della nostra storia al territorio.”

Il rinnovo della convenzione, della durata di tre anni, tra le due amministrazioni per la gestione del parco archeologico di Montale, approvato Consiglio comunale, ha dato vita a numerosi interventi da parte dei consiglieri di tutte le forze politiche. La Terramara è un luogo della nostra storia, ha sostenuto Ingrid Caporioni (Sel) in cui i ragazzi partecipano a laboratori, più ludici che didattici, funzionali alla loro crescita. La domanda di cultura è in aumento ha sostenuto la Caporioni e questo aspetto della cultura è un bene comune che crea risorse per una crescita economica sostenibile. Si tratta di un grande progetto culturale e turistico, accreditato anche dalla nostra Regione, seguito da personale appassionato e preparato, ha sostenuto Elisa Sala (Pd). Un progetto tangibile, visibile a disposizione di tutti, turismo scolastico in primis, in cui c’è un contatto fisico, cosa che i giovani non sono abituati. A favore della delibera si è dichiarato anche Sergio Celloni (Mpa) perché il museo ha aspetti educativi e ludici in grado di richiamare migliaia di studenti. E’ giusto promuovere questa realtà, ha sostenuto il consigliere, e che l’Amministrazione coordini un turismo più concreto per una città che si definisce capitale d’Europa. Il museo non può e non deve interessare solo i bambini ma anche gli adulti, ha dichiarato Sandro Bellei (Pdl) nell’esprimere il proprio favore per la convenzione. La Terramara, piccolo grande tesoro in cui ci sono le radici della nostra storia da offrire al mondo, ha affermato Bellei, va inserito in un tour più ampio al pari del Duomo e del Museo Ferrari. Il museo è una realtà importante della nostra città, il commento di Stefano Rimini (Pd), che può offrire un luogo di cultura su cui si può investire per dare un aiuto a scavalcare la crisi economica attuale. Rimini ha apprezzato anche la professionalità di chi lavora all’interno del museo. E’ una esperienza da tutelare, ha commentato Eugenia Rossi (Etica e legalità) perchè nella rete museale italiana questi luoghi a cielo aperto non sono molto diffusi. La Terramara, secondo la consigliera, offre un nuovo approccio con la storia raccontando fisicamente usi e costumi dei popoli e non dei grandi personaggi, quindi va sostenuto economicamente e, se possibile, aiutato anche attraverso sponsor.

Si tratta di un museo statico, asfittico, vecchio, datato, ripetitivo e ridotto, difeso per ragioni di parte in cui le visite scolastiche sono obbligatorie, ha sostenuto Gian Carlo Pellacani (Udc). Bisogna pensare a qualche cambiamento e ammodernamento per dare una vera offerta culturale. A Montale i bambini non simulano, mettono le mani nella terra, scavano e cercano in prima persona, il commento di Adriana Querzè, assessore all’istruzione. Si fa “cultura materiale” grazie alla quale la storia viene trattata con nuove modalità. Le visite scolastiche, ha poi affermato l’assessore, non sono obbligatorie e chi lo afferma offende gli insegnanti. Un museo non è qualificato solo se si può usare un video gioco, è il parere di Luigi Pini (Pd), se proprio si vuole si può aggiungere una fase teorica dopo l’azione manuale e fisica nel processo educativo dei ragazzi. Ogni città ha il dovere diritto di sviluppare anche una piccola realtà come la Terramara, ha sostenuto Olga Vecchi (Pdl), che va mantenuta fresca e pronta per tempi migliori. Sandra Poppi (Modena 5 stelle), nell’annunciare il proprio voto favorevole, ha affermato che si tratta di una delibera interessante e di un’esperienza importante.

lascia il tuo commento ...
Guarda ModenaNOI TV con i Player esterni per smartphone e tablet
*****************************************************
State ascoltando:

Loading ...

total quality srl - organizzazione direzionale e sistemi integrati qualità/ambiente/sicurezza
rassegna stampa
ritrovaci su facebook

Informativa sulla privacy - modenanoi.it

In questa pagina si descrivono le modalità di gestione del sito www.modenanoi.it in riferimento al trattamento dei dati personali degli utenti che lo consultano. Si tratta di un'informativa che è resa anche ai sensi dell'art. 13 del d.lgs. n. 196/2003 - Codice in materia di protezione dei dati personali a coloro che interagiscono con i servizi del sito web www.modenanoi.it per la protezione dei dati personali, accessibili per via telematica a partire dall'indirizzo: www.modenanoi.it.
L'informativa è resa solo per il sito web www.modenanoi.it e non anche per altri siti web eventualmente consultati dall'utente tramite link.
L'informativa si ispira anche alla Raccomandazione n. 2/2001 che le autorità europee per la protezione dei dati personali, riunite nel Gruppo istituito dall'art. 29 della direttiva n. 95/46/CE , hanno adottato il 17 maggio 2001 per individuare alcuni requisiti minimi per la raccolta di dati personali on-line, e, in particolare, le modalità, i tempi e la natura delle informazioni che i titolari del trattamento devono fornire agli utenti quando questi si collegano a pagine web, indipendentemente dagli scopi del collegamento.
L'accesso al sito www.modenanoi.it presuppone il consenso alla raccolta e al trattamento dei dati personali, secondo le modalità descritte nella presente informativa sulla privacy.

IL TITOLARE DEL TRATTAMENTO

A seguito della consultazione di questo sito possono essere trattati dati relativi a persone identificate o identificabili. Il "titolare" del loro trattamento è il legale rappresentante responsabile per la protezione dei dati personali: Rughetti Andrea - Castelfranco Emilia (MO) - Italia.

LUOGO DI TRATTAMENTO DEI DATI

I trattamenti connessi ai servizi web di questo sito hanno luogo presso la predetta sede e sono curati solo da personale tecnico oppure da eventuali incaricati di occasionali operazioni di manutenzione. Nessun dato derivante dal servizio web viene comunicato o diffuso. I dati personali forniti dagli utenti che inoltrano richieste di invio di materiale informativo (bollettini, cd-rom, newsletter, relazioni annuali, risposte a quesiti, atti e provvedimenti, ecc.) sono utilizzati al solo fine di eseguire il servizio o la prestazione richiesta e sono comunicati a terzi nel solo caso in cui ciò sia a tal fine necessario.

TIPI DI DATI TRATTATI

Dati di navigazione. I sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento di questo sito web acquisiscono, nel corso del loro normale esercizio, alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell'uso dei protocolli di comunicazione di Internet. Si tratta di informazioni che non sono raccolte per essere associate a interessati identificati, ma che per loro stessa natura potrebbero, attraverso elaborazioni ed associazioni con dati detenuti da terzi, permettere di identificare gli utenti. In questa categoria di dati rientrano gli indirizzi IP o i nomi a dominio dei computer utilizzati dagli utenti che si connettono al sito, gli indirizzi in notazione URI (Uniform Resource Identifier) delle risorse richieste, l'orario della richiesta, il metodo utilizzato nel sottoporre la richiesta al server, la dimensione del file ottenuto in risposta, il codice numerico indicante lo stato della risposta data dal server (buon fine, errore, ecc.) ed altri parametri relativi al sistema operativo e all'ambiente informatico dell'utente. Questi dati vengono utilizzati al solo fine di ricavare informazioni statistiche anonime sull'uso del sito e per controllarne il corretto funzionamento e vengono cancellati immediatamente dopo l'elaborazione. I dati potrebbero essere utilizzati per l'accertamento di responsabilità in caso di ipotetici reati informatici ai danni del sito: salva questa eventualità, allo stato i dati sui contatti web non persistono per più di sette giorni.

Informativa sui cookie (Cookie Policy)

Al fine di rendere più comoda possibile la Sua visita al nostro sito web, per la presentazione del nostro assortimento di prodotti utilizziamo dei cookies. Si tratta di piccoli aggregati di testo registrati localmente nella memoria temporanea del Suo browser, e quindi nel Suo computer, per periodi di tempo variabili in funzione dell'esigenza e generalmente compresi tra poche ore e alcuni anni, con l'eccezione dei cookie di profilazione la cui durata massima è di 365 giorni solari.
Mediante i cookie è possibile registrare in modo semi-permanente informazioni relative alle Sue preferenze e altri dati tecnici che permettono una navigazione più agevole e una maggiore facilità d'uso e efficacia del sito stesso. Ad esempio, i cookies possono essere usati per determinare se è già stata effettuata una connessione fra il Suo computer e i nostri siti per evidenziare le novità o mantenere le informazioni di "login". A Sua garanzia, viene identificato solo il cookie memorizzato sul suo computer.

TIPOLOGIE DI COOKIE

Questo sito fa uso di tre diverse tipologie di cookie:

1. Cookie tecnici essenziali
Questi cookie sono necessari al corretto funzionamento del sito. Consentono la navigazione delle pagine, la condivisione dei nostri contenuti, la memorizzazione delle Sue credenziali di accesso per rendere più rapido l'ingresso nel sito e per mantenere attive le Sue preferenze e credenziali durante la navigazione. Senza questi cookie non potremmo fornire i servizi per i quali gli utenti accedono al sito.

2. Cookie statistici e prestazionali
Questi cookie ci permettono di sapere in che modo i visitatori utilizzano il sito, per poterne così valutare e migliorare il funzionamento e privilegiare la produzione di contenuti che meglio incontrano i bisogni informativi dei nostri utenti. Ad esempio, consentono di sapere quali sono le pagine più e meno frequentate. Tengono conto, tra le altre cose, del numero di visitatori, del tempo trascorso sul sito dalla media degli utenti e delle modalità di arrivo di questi. In questo modo, possiamo sapere che cosa funziona bene e che cosa migliorare, oltre ad assicurarci che le pagine si carichino velocemente e siano visualizzate correttamente. Tutte le informazioni raccolte da questi cookie sono anonime e non collegate ai dati personali dell'utente. Per eseguire queste funzioni nei nostri siti utilizziamo i servizi di terze parti che anonimizzano i dati rendendoli non riconducibili a singoli individui (cosiddetto "single-in"). Laddove siano presenti servizi non completamente anonimizzati, Lei li troverà elencati tra i cookie di terze parti per i quali è possibile negare il consenso, a garanzia della Sua privacy.

3. Cookie funzionali e di profilazione di terze parti
In questa categoria ricadono sia cookie erogati da soggetti partner di Modenannoi.it e ad essa noti, sia cookie erogati da soggetti terzi non direttamente controllati o controllabili da Modenanoi.it.
I cookie provenienti dai nostri partner consentono di offrire funzionalità avanzate, nonchè maggiori informazioni e funzioni personali. Ciò include la possibilità di condividere contenuti attraverso i social network e di accedere ai servizi di videostreaming. Tali servizi sono principalmente forniti da operatori esterni ingaggiati o consapevolmente integrati da Modenanoi.it. Se si dispone di un account o se si utilizzano i servizi di tali soggetti su altri siti Web, questi potrebbero essere in grado di sapere che l'utente ha visitato i nostri siti. L'utilizzo dei dati raccolti da questi operatori esterni tramite cookie è sottoposto alle rispettive politiche sulla privacy e pertanto si identificano tali cookie con i nomi dei rispettivi soggetti. Tra questi si annoverano i cookie registrati dai principali social network che Le consentono di condividere gli articoli dei nostri siti e di manifestare pubblicamente il gradimento per il nostro lavoro.
I cookie non provenienti da partner di Modenanoi.it, sono cookie veicolati senza il controllo di Modenanoi.it, da soggetti terzi che hanno modo di intercettare l'utente durante la sua navigazione anche al di fuori del sito Modenanoi.it. Questi cookie, tipicamente di profilazione, non sono direttamente controllabili da Modenanoi.it che non può quindi garantire in merito all'uso che i terzi titolari fanno delle informazioni raccolte.

GESTIONE DEI COOKIE

Nel caso in cui Lei abbia dubbi o preoccupazioni in merito all'utilizzo dei cookie Le è sempre possibile intervenire per impedirne l'impostazione e la lettura, ad esempio modificando le impostazioni sulla privacy all'interno del Suo browser al fine di bloccarne determinati tipi.

Poichè ciascun browser - e spesso diverse versioni dello stesso browser - differiscono anche sensibilmente le une dalle altre se preferisce agire autonomamente mediante le preferenze del Suo browser può trovare informazioni dettagliate sulla procedura necessaria nella guida del Suo browser. Per una panoramica delle modalità di azione per i browser più comuni, può visitare l'indirizzo www.cookiepedia.co.uk

Le società pubblicitarie consentono inoltre di rinunciare alla ricezione di annunci mirati, se lo si desidera. Ciò non impedisce l'impostazione dei cookie, ma interrompe l'utilizzo e la raccolta di alcuni dati da parte di tali società.

Per maggiori informazioni e possibilità di rinuncia, visitare l'indirizzo www.youronlinechoices.eu

ACCETTAZIONE E RINUNCIA DEI COOKIE

Proseguendo nella navigazione su questo sito chiudendo la fascetta informativa o facendo click in una qualsiasi parte della pagina o scorrendola per evidenziare ulteriore contenuto, si accetta la Cookie Policy di Modenanoi.it e verranno impostati e raccolti i cookie. In caso di mancata accettazione dei cookie mediante abbandono della navigazione, eventuali cookie già registrati localmente nel Suo browser rimarranno ivi registrati ma non saranno più letti nè utilizzati da Modenanoi.it fino ad una successiva ed eventuale accettazione della Policy. Lei avrà sempre la possibilità di rimuovere tali cookie in qualsiasi momento attraverso le modalità di cui ai siti citati nel paragrafo "Gestione dei cookie".